Comune di Breda di Piave in Provincia di Treviso

Il Comune di Breda di Piave

Comune di Breda di Piave
Comune di Breda di Piave

Il territorio del Comune di Breda di Piave, ricco di boschi verdeggianti e sorgenti naturali, è caratterizzato da un suggestivo intrico di fontanili e ruscelli tributari del fiume Sile e del fiume Piave. Quest’ultimo riveste una notevole importanza storica e simbolica ereditata dall’impatto della prima guerra mondiale, di cui conserviamo la memoria grazie alle trincee lungo il corso del fiume Piave e alla vasta collezione di reperti accuratamente restaurati e conservati nel Museo Storico della Grande Guerra nel vicino comune di Maserada sul Piave.
Salici, querce, faggi, pioppi, alni, ontani, olmi, acacie e carpini sono solo alcuni esempi di alberi che costituiscono il vasto patrimonio arboreo del territorio del comune.

Scopri gli altri comuni di Treviso in questo Articolo

Sentieri Naturalistici a Breda di Piave

Il Bosco degli Ontani

A tal proposito si consiglia di visitare il Bosco degli Ontani (in via Risorgive presso l’area Pro Loco), itinerario naturalistico percorribile grazie ad una passerella sopraelevata in legno che attraversa il suggestivo bosco di ontano nero e che permette di ammirare le risorgive e la ricca varietà di flora e fauna che le contraddistingue.

Il Bosco Galileo

Il Bosco Galileo, è un percorso naturalistico ciclopedonale situato in via Moretti presso il circolo culturale “Il Filò”.  

Il bosco si estende per 25 mila metri quadrati e presenta lungo l’itinerario che attraversa suggestivi punti di osservazione per ammirare la risorgiva, nonché una serie di pannelli informativi in grado di soddisfare le curiosità dei suoi visitatori amanti dell’ambiente.

Da cosa deriva la parola Breda?

L’etimologia del termine Breda deriva probabilmente dalle terre, o praedia, conferite a chi avesse fatto parte dell’esercito romano o per incentivare il processo di colonizzazione.

Reperti Archeologici nel Comune di Breda

Diverse testimonianze archeologiche rinvenute a partire dagli anni Cinquanta, come monete, prodotti artigianali, embrici (ovvero una tipologia di tegola in laterizio) ed elementi ornamentali in pietra, attestano la presenza di antichi insediamenti sul territorio precedenti al periodo di romanizzazione.

Grazie agli scavi archeologici condotti a partire dagli anni Novanta su quasi la metà dell’area comunale, sono stati rinvenuti numerosi reperti riconducibili al I e II secolo d.C. 

Tra le scoperte archeologiche più rilevanti è degna di nota la copertura di un’urna semisferica recante l’iscrizione Coccilius Q (uinti), rinvenuta nel 1986, e due sculture funebri in pietra calcarea di una testa virile e una femminile, la cui fisionomia trasmette un atteggiamento di sereno distacco, realizzata probabilmente nel I sec. d.C.

Particolarmente interessante è la pettinatura del capo femminile, i cui capelli, leggermente sinuosi sulla sommità del capo, sono separati da una scriminatura centrale divisa in due bande che formano riccioli a chiocciola e ne coprono le orecchie.

La testa virile presenta lineamenti maggiormente marcati, come il mento sporgente accentuato da un solco sotto il labbro inferiore, il volto emaciato e la fronte attraversata da tre rughe pronunciate. Gli occhi spalancati e gli zigomi sporgenti conferiscono maggiore intensità all’espressione del volto maschile, la cui capigliatura presenta ciocche lievemente ondulate.

Tali ritrovamenti archeologici sono esemplari di produzione opitergina (Oderzo: dal latino Opitergium) e altinate, territori con i quali Breda comunicava tramite le vie Postumia e Claudia Augusta Altinate.

Villa Spineda dal Vesco

La prestigiosa residenza signorile del XVIII secolo, commissionata dalla famiglia Spineda e progettata dall’architetto Giovanni Miazzi, presenta rinomati affreschi dell’artista Bernardino Bison, realizzati intorno all’anno 1790 e perfettamente restaurati dal 1959 al 1968. Il complesso architettonico, disposto secondo l’asse nord-sud, è costituito dal corpo padronale comunicante con barchesse laterali a tre ampie arcate (edifici di servizio che separavano la parte centrale della villa dagli ambienti adibiti a magazzino e dagli ambienti di lavoro riservati a contadini e braccianti).

La villa, inserita in una splendida cornice naturale, sembra dividere l’area urbana di Breda di Piave dal territorio della campagna circostante, cui il complesso Settecentesco si collega tramite un suggestivo viale affiancato da filari di vite.

Villa Olivi

Edificio di impianto tardo-cinquecentesco sviluppato su tre livelli di cui il piano nord è il più antico, come indicato dalla cornice di gronda a mensole. La facciata presenta un portale rettangolare sormontato da una trifora (finestra divisa verticalmente in tre aperture da colonnine o pilastrini). 

Il parco Olivi, la cui estensione si è ridotta nel corso del tempo, è adornato da maestose querce che circondano un’antica fontana, ancora funzionante ed attiva.

Punti di interesse nel Comune di Breda di Piave

Il fiume Piave

Da Guido – Bar centrale: Piazza Italia, 31030 Breda di Piave (TV) 0422 607133
Smoke Bar: Piazza D. Olivi, 6, 31030 Breda di Piave (TV) 324 083 8422
Bar L’incontro: Via Carlo Alberto dalla Chiesa, 1, 31030 Breda di Piave (TV)
Osteria al Porco Nero: Via Piave, 17, 31030 Breda di Piave (TV) 342 598 9157
Pizzeria dal Puffo: Via Roma, 9, 31030 Breda di Piave (TV) 351 595 1289
Pizzeria Luppolo Selvatico: 31030 44, Via Giuseppe Garibaldi, 31030 Pero (TV) 0422 600766
Ristorante Colombo Cafè: Hotel Colombo, Piazza Cristoforo Colombo, 17, 31030 San Bartolomeo, Breda di Piave (TV) 0422 686685
Mokè Pizzeria Snack: Piazza Cristoforo Colombo, 19, 31030 Breda di Piave (TV) 0422 689456
Trattoria Trattoretto: Via Bovon, 29, 31030 Case Sartori (TV) 0422 98180
Agriturismo Terra di Zosagna: Via A. dal Vesco, 2, 31030 Breda di Piave (TV) 0422 600428
Agriturismo Ca’ Del Gelso: Via Levada, 1, 31030 Breda di Piave (TV) 0422 600723
AgroBioTurismo Piave: Via Piave, 28, 31030 Breda di Piave (TV) 338 768 1270
Agriturismo Al Leccio: Via Spesse, 1, 31030 Pero (TV) 366 342 5424
Romanello Claudio: Via Spesse, 1, 31030 Breda di Piave (TV) 0422 600942
Locanda Rosa Rosae: Via Molino, 1, 31030 S. Bartolomeo, Breda di Piave (TV) 0422 686626
Hotel Colombo: Piazza Cristoforo Colombo, 1, 31030 Saletto-San Bartolomeo (TV) 0422 686685
Relais Il Melograno: Via Indipendenza, 100, 31030 Malcanton (TV) 0422 890162
Osteria Alle Crosere: Via per Cavriè di S. Bartolomeo, 31030 Saletto-San Bartolomeo (TV)
pub-birreria Barbanera: Piazza Vittorio Veneto, 17, 31030 Saletto-San Bartolomeo (TV) 331 213 3880

Farmacie a Breda di Piave

Farmacia Bruscagnin di Bruscagnin Dott. Agostino: Via Trento Trieste, 21, 31030 Breda di Piave (TV) 0422 600129
Orari: dal lunedì al venerdì 08:30–12:45, 15:30–19:30 / sabato 08:30–12:45 / domenica chiuso
Farmacia Grisostolo Snc dei Dottori Renato e Cristina Grisostolo: Via Davanzo Sergente, 5, 31030 Saletto-San Bartolomeo (TV) 0422 98309
Orari: dal lunedì al venerdì 08:30–13, 16–20 / sabato 08:30–13 / domenica chiuso 

Popolazione del Comune di Breda di Piave

7.808 abitanti (3.912 maschi. 3.896 femmine)

Frazioni del Comune di Breda di Piave

Vacil, Pero, San Bartolomeo, Saletto e la località di Campagne

Info e contatti : https://www.comune.bredadipiave.tv.it/

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui