Comune di Castelcucco in Provincia di Treviso

L’accogliente Comune di Castelcucco, immerso nella verdeggiante panorama che si estende tra i gentili pendii collinari di Asolo e le scoscese pendici del Monte Grappa, costituisce un prezioso elemento del patrimonio naturale, storico e artistico della Regione che accoglie ogni anno migliaia di visitatori, attratti dal clima mite, dall’ospitalità della popolazione locale e dallo spettacolare mosaico culturale offerto da questo piccolo e affascinante comune unico nel suo genere.

Arcipretale di San Giorgio nel Comune di Castelcucco

Antichissimo sito religioso del paese di Castelcucco, la chiesa dedicata a San Giorgio (audace soldato martire della cristianità, vissuto tra il III e il IV secolo e autore di imprese leggendarie come l’uccisione del drago che tormentava il popolo libico di Silena) fu fondata dai Longobardi a cavallo tra i secoli VI e VII e attraversò diversi interventi e opere di restauro nel corso della sua storia millenaria.

L’edificio si erge sulla cima di una colle in posizione dominante rispetto al piano della campagna e presenta sull’elegante facciata quattro maestosi pilastri su cui poggia il fregio in stile dorico e il timpano triangolare.

L’interno della chiesa, accessibile tramite il sontuoso portale realizzato nel 1649 ornato da una decorazione in stucco in stile rococò che ritrae la figura leggendaria di San Giorgio.

Castello col Muson a Castelcucco

Il radioso paesaggio pedemontano del Grappa è costellato da diverse testimonianze dell’antichissimo patrimonio storico che caratterizza il territorio di Castelcucco, di cui è uno splendido esempio il Castello medievale costruito tra il XII e il XIV secolo sulla sommità del Col Muson, situato a un’altezza di 387 metri s.l.m. e quindi in una posizione strategica e dominante che offre chiara visione sulle alture e sulla vallata circostante.

I preziosi ruderi del fortilizio si estendono per en 156 metri in lunghezza e per 31 metri in larghezza, mentre l’altezza della vetusta cinta muraria, che un tempo si ergeva con imponenza troneggiando sulla cima del Colle, si innalza da tre metri a pochi centimetri dal suolo.

La parete nord del castello, rivolta a Valcavasia, sembra sfidare il pericoloso precipizio scosceso su cui si affaccia, mentre la zona sud si caratterizza per una serie di terrazzamenti perlopiù interrati.

La struttura rivela la presenza di due ambienti collegati da un angusto passaggio, all’interno dei quali è emerso un serbatoio circolare in calcare per la raccolta dell’acqua, profondo quattro metri e con un diametro di sette.

L’antica fortezza conciliava la massiccia imponenza delle mura esterne con la cura minuziosa degli ambienti interni, resi impermeabili grazie a un rivestimento di mattoni coperti da uno strato di intonaco e argilla.

Percorso Naturalistico e Oratorio a San Bortolo nel Comune di Castalcucco

L’itinerario escursionistico presso il comune di Castelcucco permette a visitatori di ogni età, famiglie, gruppi di amici o avventurieri solitari di intraprendere una piacevole camminata che si sviluppa tra dolci pendii collinari e fresche aree boscose affiancate a radiosi prati verdeggianti.

Il percorso, partendo dall’inizio di via San Bortolo, si estende per circa 4 km, permettendo al visitatore di esplorare il vasto ecosistema arboreo, floreale e faunistico del territorio, nonché di ammirare testimonianze di inestimabile valore della storia del comune di Castelcucco, come l’oratorio di San Bortolo, situato a circa 600 metri dall’innesto con la provinciale n.6

Le origini della chiesetta millenaria, edificata dai longobardi, risalgono all’VIII secolo.

La parte più antica del grazioso edificio cristiano è la piccola aula a pianta rettangolare che si trova sul retro, mentre la struttura a base esagonale, progettata da Anelo Bastasin, risale al 1763.

L’interno del tempietto custodisce tesori di arte e artigianato raffiguranti i dodici apostoli, la figura di Gesù Cristo e dei quattro evangelisti.  

Le delicate opere di restauro hanno riportato la struttura e le opere al suo interno al loro splendore originale rendendo il prezioso santuario non solo un punto di riferimento religioso, ma una meta per chiunque sia pronto a lasciarsi rapire dalla bellezza del mosaico artistico, storico, e culturale di cui il nostro territorio è costellato.

Farmacie del Comune di Castelcucco

Farmacia Di Castelcucco Del Dr. Abatianni Francesco & C. Sas

Viale Trento E Trieste, 54, 31030 Castelcucco (TV) 0423 563482

Popolazione del Comune di Castelcucco

2.288 abitanti (1.159 maschi. 1.129 femmine)

Frazioni del Comune di Castelcucco

Case Zalunardo, Collalto, San Francesco, Santa Margherita

 

Scopri gli altri comuni di Treviso in questo Articolo

Per altre info e notizie visita il sito del Comune di Castelcucco

Di Michele

Controlla anche

Comune di Meduna di Livenza in Provincia di Treviso

Tre mete imperdibili per amanti di storia, arte e architettura nel Comune di Meduna di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *