Comune di Silea in provincia di Treviso

Comune di Silea in Provincia di Treviso

Con un’estensione di 18,95 km², il territorio del comune di Silea si inserisce in una splendida cornice naturale caratterizzata da un ricco sistema fluviale e sorgivo che, oltre a rendere fertile il terreno predisponendolo alla coltivazione di diverse colture (dalle vaste estensioni di vigneto ai campi di radicchio rosso trevigiano), promuove lo sviluppo di una ricca e fiorente biodiversità faunistica e vegetale.

Due dei fiumi più rilevanti della rete idrica del comune sono il Sile, la cui sorgente è situata presso Piombino Dese (PD), e il Melma, il cui corso si estende per 13,37 km partendo dalle risorgive nell’area di Lancenigo di Villorba, per poi gettarsi nel Sile dopo aver attraversato il centro di Silea.

Ed è proprio lungo le sponde dei fiumi che è possibile ammirare la maggiore diversità arboreo-arbustiva e floreale del comune, testimoniata dalla fitta vegetazione che include varietà quali: salice bianco (Salix alba), acero campestre (Acer campestre), ontano nero (Alnus glutinosa), platano (Platanus hybrida), pioppo nero (Populus nigra), sanguinella (Cornus sanguinea), viburno (Viburnum opulus) e olmo campestre (Ulmus minor Miller). 

Distanziandosi dalla zona fluviale la varietà arborea presenta specie diverse come la farnia (Quercus robur), il ciliegio (Prunus avium) e l’orniello (Fraxinus ornus).

Tra le specie faunistiche presenti nel comune sia in ambiente agricolo che fluviale, sono degni di nota il Riccio europeo occidentale, diffuso prevalentemente in corrispondenza di boschi, parchi e altre zone arbustive.

Il Toporagno comune, diffuso soprattutto in ambienti umidi e con ridotta copertura vegetale e il Toporagno acquatico di miller, specie piuttosto rara che vive in prossimità dell’acqua e di aree boschive umide.

La Talpa europea è diffusa attraverso una fitta rete di gallerie sotterranee estese per tutto il territorio del comune.

La presenza della volpe (Vulpes vulpes), specie sempre più rara in seguito all’urbanizzazione e alla diffusione dell’agricoltura, è osservabile soprattutto nelle zone in prossimità del Sile.

Tra gli esemplari di fauna avicola presenti a Silea citiamo il Tuffetto, dal corpo tondeggiante e riconoscibile per la colorazione giallastra alla base del becco.

la Garzetta, dal piumaggio candido e dal lungo becco nero. 

L’Airone cenerino, dalle piume grigie e bianche, becco e zampe gialle, diffuso soprattutto nelle zone fluviali. 

Il Picchio verde e il Picchio rosso maggiore, specie avicole stanziali che rivestono un ruolo importante nel mantenimento dell’equilibrio ecologico, nutrendosi di insetti nocivi alla vegetazione.

Le specie citate costituiscono solo una piccola parte della notevole varietà avicola che un osservatore attento può scoprire nelle zone fluviali del comune di Silea.

PARCO REGIONALE DEL FIUME SILE

Con un’estensione di oltre 4.000 ettari, il parco regionale del fiume Sile include ben 11 comuni tra cui quello di Silea e permette di esplorare il complesso patrimonio di biodiversità faunistica, arborea e floreale che rende l’ecosistema del territorio unico nel suo genere.

Percorrendo la restera, itinerario che si snoda lungo l’argine sinistro del fiume Sile, è possibile ammirare alcuni aspetti caratteristici e affascinanti della storia del comune, come gli ex-Mulini Mandelli, la cui struttura, sorta in un antico complesso artigianale del XV secolo e abbandonata da quasi trent’anni, rappresenta uno splendido esempio di archeologia industriale, tutt’ora avvolto un’aura di fascino e mistero.

Proseguendo lungo il ramo del Sile chiamato Sil Morto si accede a una fiorente area naturalistica che conduce a una sere di laghetti artificiali oggi dedicati alla pesca sportiva, nati in corrispondenza delle cave usate in origine per l’estrazione della ghiaia.

Nel limitrofo comune di Casier, La passerella di legno lungo la restera destra del Sile permette al visitatore di ammirare i resti di 19 imbarcazioni alla deriva che oggi compongono il famoso cimitero dei burci, antichi relitti circondati dalla fitta vegetazione di canne palustri.

Il burcio è un tipo di imbarcazione per il trasporto di merci caratterizzata da un fondo piatto, particolarmente adatto per la navigazione fluviale, di cui è possibile ammirare 5 esemplari lungo il corso del Sile a Casier.

Tra le numerose ville che arricchiscono il panorama artistico, storico e architettonico del comune di Silea, citiamo:

Villa Celestia (via Sant’Elena, 7, 31057 Silea TV). Lo splendido edificio, risalente al XVI secolo, presenta una sequenza di arcate a tutto sesto e un antico camino alla Valesiana sulla parete nord.

Villa Riva. Situata in Via Sant’Elena, 92 e costruita nella metà del XVII secolo per volere della nobile famiglia veneziana Da Riva, la Villa è circondata da un giardino lussureggiante all’interno del quale è presente un antico pozzo in pietra.

Villa Fanio Cervellini, via Alzaia di Cendon, 13, 31057 Silea (TV) è un maestoso complesso architettonico del XVIII secolo la cui facciata, rivolta al corso del Sile, presenta sul frontone tre finestre sono arricchite da decorazioni scultoree inserite in corrispondenza della chiave di volta.

MUSEO DELLA PESCA

Situato in via Pozzetto, 57, 31057 Scuole Sant’Elena, Silea (TV), il museo della pesca (organizzato in collaborazione con la FIPSAS – Federazione Italiana Pesca Sportiva e Attività Subacquee) è allestito in un ampia sala 14×15 metri e dotato di dispositivi all’avanguardia per l’osservazione e l’analisi dettagliata delle più piccole creature acquatiche che fanno parte della biodiversità fluviale del Sile.

I pannelli espositivi associano immagini ricche di particolari a descrizioni minuziose ed esaustive creando come risultato un itinerario appassionante, al tempo stesso tempo educativo e divertente. 

Il percorso include inoltre una variegata attrezzatura da pesca fruibile durante attività estive di pesca sportiva, che si svolgono all’aria aperta grazie a vasche apposite per lo stoccaggio dei pesci e la nascita delle uova.

contatti:

cellulare: 335-5492140 / 380-2025467

indirizzo email: museodellapesca@comune.silea.tv.it

orari:

Mercoledì, dalle ore 15.00 alle 18.00

Sabato, dalle ore 15.00 alle 19.00

Domenica, dalle ore 9.00 alle 12.30

É possibile effettuare visite guidate esclusive per gruppi scolastici su prenotazione.

PUNTI DI INTERESSE

Osteria Da Nea, Via Alzaia sul Sile, 22, 31057 Silea (TV) 0422 360210

Ristorante “Il Concerto”, Via Callalta, 83, 31057 Silea (TV) 0422 361770

Pasticceria Arianna, Via Friuli, 18, 31057 Silea (TV) 0422 361225

Colonial Inn SILEA – Burgers & Steaks, Via Treviso, 67, 31057 Silea (TV) 0422 174 1880

ENOTECA “Le Tre Lune”, Via Don G. Minzoni, 1\A, 31057 Silea (TV) 347 044 2911

Genesis Pub, Via Roma, 7/b, 31057 Silea (TV) 0422 363567

Las Tapas Bar, Piazza Europa, 13, 31057 Silea (TV) 380 682 2150

Pasticceria Treviso, Via Treviso, 17B, 31057 Silea (TV) 0422 361111

Zanatta Caffè, Via Roma, 57, 31057 Silea (TV) 0422 360222

Bar Gelateria Pontello, Via Roma, 102, 31057 Silea (TV) 0422 360148

Caffè Sili, Via Eroi di Podrute, 7, 31057 Silea (TV) 335 701 7336

Pizzeria Ristorante da Gerry e Sasá, Via Cendon, 18, 31057 Silea (TV) 0422 361405

Café Le Bon – Detto Fatto Snc, Via Galileo Galilei, 19, 31057 Silea (TV) 349 846 3375

La Dolce Vita Pizzeria a Silea, Via Sile, 17, 31057 Silea (TV) 0422 361118

San Josè, Via del Porto, 14, 31057 Silea (TV) 0422 362413

Ristorante Da Fernanda, Via Cendon, 99, 31057 Silea (TV) 0422 94682

BAR BORGONOVO, Via Cendon, 123, 31057 Cendon (TV) 0422 94120

Imbarcadero, Via Alzaia di Cendon, 3, 31057 Cendon (TV) 0422 94058

Osteria Sant’Elena, Via Duca D’Aosta, 9, 31057 Silea (TV) 0422 683208

FARMACIE A SILEA

Farmacia Internazionale Davanzo, Via Treviso, 22, 31057 Silea (TV) 0422 360240

Farmacia del Sile, Via Callalta, 27, 31057 Lanzago (TV) 0422 361232

Farmacia Sant’Elena della Dr.ssa A. Ferrara, Via Sant’Elena, 77, 31057 Sant’Elena (TV) 

0422 94717

POPOLAZIONE DEL COMUNE DI SILEA

10.254 abitanti (4.938 maschi. 5.316 femmine)

FRAZIONI DEL COMUNE DI SILEA

Lanzago, Cendon, Sant’Elena

Scopri gli altri comuni di Treviso in questo Articolo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui