Niccolò da Carrara

    Figlio di Ubertino da Carrara e Iselgarda, apparteneva alla nobile famiglia dei Carraresi, provenienti dall’attuale Due Carrare in provincia di Padova. Nel 1300 sposò Elena, figlia quindicenne di Salvino della Torre, signore di Parma, appartenente alla casata dei Torriani. Ebbe due figli: Jacopo e Jacopino. Attuò una spregiudicata politica filoscaligera. Nel 1320 difese con successo Padova e fu ambasciatore al Congresso di Bolzano del 1320. Nel 1322 fu podestà e capitano di guerra a Bologna.