HomeComuni del VenetoCosa fare a Bonavigo in provincia di Verona: 3 idee

Cosa fare a Bonavigo in provincia di Verona: 3 idee

- SPONSOR - Descrizione dell'immagine

Scopri cosa fare a Bonavigo: la festa della fragola, Pieve di Santa Maria della Ciusara, giro in bicicletta a Bonavigo. Volete saperne di più? Prima di tutto…

Dove si trova Bonavigo?

Il comune di Bonavigo confina a nord con Albaredo d’Adige, a nord est con Veronella, a sud con Legnago, a est con Minerbe, a ovest con Roverchiara e Angiari.

La festa della fragola

La festa della fragola si svolge ogni anno tra i mesi di aprile e maggio. L’edizione 2023 della tradizionale ricorrenza ha avuto luogo sabato 29 e domenica 30 aprile e da venerdì 5 a lunedì 8 maggio in Piazza Aquilina Lugo.

L’evento prevede spaziose e comode aree ristorazione, in cui è possibile scegliere tra appetitose pietanze, sia caserecce che gourmet. Tra le opzioni consigliate c’è lo squisito risotto alle fragole. L’area fieristica include espositori con pregiate qualità di fragole prodotte localmente, mercatini di libri usati, interessanti laboratori artigianali e mostre di pittura, nonché ampie piste da ballo (al coperto) e orchestre di liscio.

Il programma dell’evento prevede inoltre elettrizzanti concerti di musica pop, rock e disco.

Se vi chiedete cosa fare a Bonavigo, la festa della fragola è un appuntamento consigliato per chiunque desideri celebrare la stagione primaverile nella serena cornice rurale della Bassa Veronese tra musica dal vivo, serate danzanti e invitanti desserts e bevande a base della dolce pianta del genere Fragaria. La festa della fragola è un’occasione ideale per trascorrere del tempo all’aria aperta in compagnia di amici e familiari e scoprire il folclore di questa accogliente cittadina agreste.

Per essere sempre aggiornati in merito ai prossimi appuntamenti della sagra della fragola si consiglia di visitare le pagine Facebook Festa della fragola e Pro Loco Bonavigo.

Pieve di Santa Maria della Ciusara

Partendo dal camposanto comunale di Bonavigo, lasciate l’ingresso del cimitero alla vostra sinistra e seguite Via Canton per 1 km, poi tenete la destra in Via Santa Maria fino a trovare alla vostra sinistra il candido viale alberato che conduce alla chiesa.

Risalente al 1100, l’antica pieve presenta una facciata a doppio spiovente in cui è inglobata la graziosa torre campanaria di pietra.

Immersa nella radiosa campagna di Bonavigo, la chiesa millenaria è internamente decorata da inestimabili opere pittoriche bizantine.

Giro in bicicletta a Bonavigo, Orti e Minerbe

Il punto di partenza dell’itinerario è Piazza Aquilina Lugo. Lasciate la piazza alle vostre spalle, svoltate a destra in Via Trieste e continuate lungo Via Cesare Battisti fino a raggiungere Parco Morando, area di verde urbano costellata di cedri, magnolie e abeti al centro della quale si innalza un candido obelisco in onore dei caduti della prima guerra mondiale. Svoltate a sinistra in Via Roma e procedete fino all’incrocio con Via Aleandri. Attraversate la strada e percorrete Via Cazze per circa 500 metri, poi imboccate il tracciato erboso alla vostra destra che conduce a Via Argine.

Dalla posizione privilegiata dell’argine potrete ammirare incantevoli vedute panoramiche del corso del fiume e della lussureggiante vegetazione arborea e arbustiva di salici argentati, olmi, aceri campestri, frassini, acacie, carpini bianchi, farnie e noccioli che crescono rigogliosi lungo le sue sponde erbose.

Dopo circa 3,5 km, imboccate Via Adige e percorrete la strada asfaltata che si addentra nella sconfinata pianura bonavighese scandita da floride distese di granturco. Percorrete Via Adige per 1,2 km, dopodiché continuate in direzione est lungo Via Fossa e Via Don R. Tressino. Raggiunta la trattoria-bar Alla Pesa di Orti, Via Tressino Don Romolo, 5, girate a sinistra in Via Cà Alta, lasciate alla vostra destra il camposanto di Orti Di Bonavigo, superate il canale in corrispondenza di un caseggiato rustico in mattoni a vista e procedete per poco più di 200 metri fino a trovare un capitello recante l’iscrizione “aiuto dei cristiani”.

Tenete la sinistra in Via Belfiore, superate un rigoglioso meleto e tenete la destra seguendo la strada principale. Proseguite lungo Via Raniera per 2,3 km in direzione del centro di Belfiore, come indicato dalla segnaletica.

All’incrocio svoltate a sinistra e percorrete Via Padova per 1 km fino a tornare al punto di partenza. Se vi chiedete cosa fare a Bonavigo, l’itinerario è consigliato a chi desideri contemplare il placido paesaggio fluviale e campestre di questo ameno paesino del veronese, forse poco conosciuto, ma senza dubbio meritevole di essere visitato.

- SPONSOR - Descrizione dell'immagine

Ad

Descrizione dell'immagine

Leggi anche

Ad

Descrizione dell'immagine