HomeComuni del VenetoCosa fare a Loreggia in provincia di Padova: 4 idee

Cosa fare a Loreggia in provincia di Padova: 4 idee

- SPONSOR - Descrizione dell'immagine

Scopri cosa fare a Loreggia: la sagra di Loreggiola, la sagra di San Rocco, Parco la Risaretta, Villa Rana. Volete saperne di più? Prima di tutto…

Dove si trova Loreggia?

Il comune di Loreggia confina a nord est con Resana, a nord ovest con Castelfranco Veneto, a sud con Camposampiero, a est con Piombino Dese e Camposampiero, a ovest con San Martino di Lupari e Santa Giustina in Colle.

La sagra di Loreggiola

La vivace ricorrenza si tiene ogni anno tra i mesi di aprile e maggio in corrispondenza della chiesa di Santa Maria Immacolata in Via Papa Pio X, 4. L’edizione 2022 ha avuto luogo da sabato 22 aprile a lunedì primo maggio.

In occasione della festa di paese vengono allestite grandi tendostrutture nelle quali potrete assaporare specialità goderecce che includono panini ricchi di affettati di prima scelta e succulenti spiedi di carne sfrigolante da gustare con qualità vinicole del territorio e freddi boccali di birra.

Oltre alle squisite specialità culinarie, il programma comprende gare di calcio balilla, pedalate di gruppo nel sereno panorama rurale dell’alta padovana, laboratori per apprendere la difficile ed avvincente disciplina del tiro con l’aro, utile per affinare concentrazione e autocontrollo, nonché spettacoli mozzafiato di abili prestigiatori, acrobati e artisti come il mangiafuoco, antica e quasi leggendaria figura circense che da secoli affascina e ammalia spettatori di ogni età calando il pubblico in un’atmosfera fiabesca ed emozionante con la propria magica e pericolosa arte.

Per gli appassionati di motori non mancheranno esposizioni di auto, moto e trattori d’epoca che sfileranno per le vie principali della cittadina.

Se vi chiedete cosa fare a Loreggia e siete alla ricerca di iniziative originali e divertenti per trascorrere in buona compagnia la stagione primaverile tra pietanze ghiotte, musica dal vivo e coinvolgenti attività sportive e ludiche all’aria aperta, l’accogliente comunità loreggiana è pronta ad accogliervi a braccia aperte!

Per maggiori informazioni in merito al prossimo appuntamento si consiglia di visitare la pagina Facebook Sagra Loreggiola.

La sagra di San Rocco

Secondo il calendario liturgico il giorno dedicato a San Rocco è il 16 agosto, tuttavia la celebrazione in suo onore si svolge anche nei giorni precedenti e successivi a questa data. Nel 2022 la manifestazione si è svolta dall’11 al 17 agosto.

Delimitata da floridi e svettanti pioppi cipressini, la sconfinata area verde di Prato Wollemborg ospita, come da tradizione, vaste aree di ristorazione in cui potrete gustare tipicità del territorio da leccarsi i baffi, ampie e comode balere per danzare il liscio, enormi giostre brillanti di luci elettriche che si stagliano sul cielo notturno estivo.

Parco comunale la Risaretta

Il tranquillo polmone verde si estende a nord est del vasto giardino alberato di Villa Wollemborg. Solcata dal serpeggiante corso del Muson Vecchio, l’oasi naturalistica è costellata di carpini, aceri campestri e faggi che avvolgono il visitatore in un’ambiente incantato e sospeso nel tempo.

Se vi chiedete cosa fare a Loreggia e desiderate immergervi in un ambiente pacifico in cui contemplare torrenti cristallini da graziosi ponticelli di legno e riposare al riparo di maestosi alberi dalle cui chiome filtrano tenui raggi solari, il parco la Risaretta è una meta piacevole e poco conosciuta, facilmente accessibile dal parcheggio in Via dei Tigli, 24, a pochi passi dal centro del paese.

Villa Rana

Situata a breve distanza dalla Pro Loco del comune in Via Roma, 2, Villa Rana è uno dei più significativi punti di riferimento culturali e architettonici di Loreggia. Elevata su tre livelli, l’elegante dimora signorile è ingentilita da uno splendido doppio loggiato ritmato da sei archi a tutto sesto, sostenuti al piano terra da pilastri e colonne tuscaniche, al piano nobile da pilastri e colonne ioniche.

Le finestre al primo piano sono ornate da cimase con archi a tutto sesto decorate con motivi vegetali. A coronare la sommità della facciata è un raffinato timpano triangolare.

- SPONSOR - Descrizione dell'immagine

Ad

Descrizione dell'immagine

Leggi anche

Ad

Descrizione dell'immagine