HomeComuni del VenetoCosa fare a Melara in provincia di Rovigo: 3 idee

Cosa fare a Melara in provincia di Rovigo: 3 idee

- SPONSOR - Descrizione dell'immagine

Scopri cosa fare a Melara: la festa della zucca, la chiesa di San Materno Vescovo, Giro in bicicletta a Melara, Correggioli e Bergantino Vescovo. Volete saperne di più? Prima di tutto…

Dove si trova Melara?

Il comune di Melara confina a nord con Cerea, a sud est con Borgocarbonara, a est con Bergantino, a ovest e a sud ovest con Ostiglia.

La festa della zucca

L’edizione 2023 della festa della zucca ha avuto luogo da martedì 8 a domenica 20 agosto in Via dell’Artigianato (45.06368014645005, 11.207225828315057).

Appuntamento imperdibile per le buone forchette, la manifestazione prevede una spaziosa e comoda tendostruttura nella quale è possibile scegliere tra invitanti ricette a base del rinomato frutto delle Cucurbitaceae che nel fertile territorio melarese trova le condizioni ideali per crescere rigoglioso.

Come ogni anno, in occasione della festa è possibile assaporare prelibate pietanze, sia goderecce che gourmet, come i tortelli alla zucca burro e salvia, gli gnocchetti al cuore di zucca, il risotto alla zucca e alla salsiccia nonché succulente grigliate miste, lo stinco di maiale con patate al forno e l’appetitosa zucca fritta, solo per menzionare alcuni dei piatti del menù dello scorso anno.

Se vi chiedete cosa fare a Melara, la festa della zucca è un’opportunità per trascorrere la stagione estiva all’insegna di musica dal vivo, serate di danza, spettacoli di cabaret, parchi di divertimento per i più piccoli ed eccellenze enogastronomiche da gustare nella cornice di un incantevole paese rurale lambito dal serpeggiante corso dell’Po.

Per maggiori informazioni in merito alla vivace ricorrenza culinaria è possibile consultare la pagina Facebook Pro Loco Melara Festa della Zucca e il sito prolocomelara.it.

La chiesa di San Materno Vescovo

Situata in Piazza XX settembre, l’imponente chiesa arcipretale in mattoni a vista è distinta da una pianta a croce latina ed è internamente divisa in tre candide e luminose navate.

Il luogo di culto è accessibile attraverso tre portali lignei, il centrale dei quali, di dimensioni maggiori, è sormontato da un sinuoso fregio concluso da un ornamento a forma di conchiglia.

L’ampia navata centrale è coronata da una volta a botte, mentre quelle laterali, sovrastate da volte a crociera, sono ingentilite da splendidi altari in marmi policromi. Collocato nel presbiterio, l’altare maggiore è sovrastato da un pregiato capocielo dorato.

Se vi chiedete cosa fare a Melara, la chiesa di San Materno Vescovo è uno dei più straordinari punti di riferimento spirituali, architettonici e artistici della provincia di Rovigo.

Giro in bicicletta a Melara, Correggioli, Bergantino e Castelnovo Bariano

Il punto di partenza dell’itinerario è Piazza XX Settembre. Procedete a est per 400 metri lungo Via Giuseppe Garibaldi all’ombra di maestosi tigli, poi tenete la destra in Via Guglielmo Marconi. All’incrocio con la SP25 svoltate a sinistra e procedete a est per poco più di 2 km lungo Via Paradello, addentrandovi nel sereno panorama agreste melarese scandito giardini ben curati costellati di cipressi, cedri dell’Atlante, magnolie e oleandri che incorniciano eleganti cascine e fabbricati rustici circondati da campi di granturco e di frumento.

Dopo aver superato l’albergo ristorante Possessioni Ferraresi (alla vostra destra) svoltate a sinistra in Via Pagan. Seguite la candida strada che si estende al confine tra Veneto e Lombardia all’ombra di querce, aceri campestri, pioppi e molte altre floride piante d’alto fusto.

Dopo aver superato la breve salita dell’argine erboso (45.06006659569252, 11.172440502742335) svoltate a sinistra e procedete a sud est per 4,5 km lungo Via Argine Po. Dalla posizione privilegiata dell’argine potete ammirare, a nord, affascinanti panoramiche del centro urbano di Melara e della chiesa di San Materno Vescovo, a sud, del gelido corso del Po e della lussureggiante vegetazione di pioppi, salici, olmi e frassini che ne ammanta le sponde.

A questo punto (45.05369512606509, 11.22508700583849) tenete la sinistra in Via Mariconda e continuate lungo Via San Michele. Al segnale di stop svoltate a destra in Via Giuseppe Mazzini. Seguite Via Giuseppe Mazzini per 800 metri, poi svoltate a destra e procedete in Via Guglielmo Marconi, tenendo la destra fino a tornare in Via Argine Po.

Continuate lungo Via Argine Po per quasi 5 km, poi svoltate a sinistra e discendete l’argine (45.03257653578571, 11.268376196442519). In corrispondenza di un bosco di pioppi svoltate a sinistra e seguite Via Giacciana fino all’intersezione con Via Toscana. Svoltate a sinistra e procedete 3 km, poi tenete la sinistra in Via Givecca. Dopo aver attraversato il centro di Bergantino continuate in Via G. Oberdan fino a tornare al centro di Melara.

- SPONSOR - Descrizione dell'immagine

Ad

Descrizione dell'immagine

Leggi anche

Ad

Descrizione dell'immagine