HomeComuni del VenetoCosa fare a Trevenzuolo in provincia di Verona: 3 idee

Cosa fare a Trevenzuolo in provincia di Verona: 3 idee

- SPONSOR - Descrizione dell'immagine

Scopri cosa fare a Trevenzuolo: giro in bicicletta a Trevenzuolo, la chiesa di Santa Maria Maddalena, la sagra di Santa Maria Maddalena. Volete saperne di più? Prima di tutto…

Dove si trova Trevenzuolo?

Il comune di Trevenzuolo confina a nord con Vigasio, a sud con Castelbelforte, a est con Isola della Scala ed Erbè, a ovest con Nogarole Rocca e Roverbella.

Giro in bicicletta a Trevenzuolo e Nogarole Rocca

Il punto di partenza del percorso è Piazza Vittorio Veneto, in corrispondenza della chiesa parrocchiale di Santa Maria Maddalena. Lasciate la facciata del luogo di culto alle vostre spalle e imboccate Viale L. Rossignoli alla vostra sinistra. Dopo circa 300 metri all’ombra di un viale di tigli tenete la sinistra in Via Casole. L’itinerario procede per Via Crocetta, inoltrandosi nell’ameno panorama campestre trevenzuolese ammantato da vaste estensioni di granturco e da campi di frumento dorati che avvolgono graziose cascine e antichi fabbricati rustici. Ai lati della strada, lungo gli argini dei fossi ricoperti di densa vegetazione palustre, si innalzano alcuni platani e gelsi dalle folte chiome.

Percorrete Via Crocetta per circa 4 km fino all’incrocio con Via Palù, dopodiché svoltate a sinistra. Procedete per 500 metri, poi tenete la sinistra in Via Palù. Dopo aver superato una fila di svettanti pioppi cipressini, lasciate alla vostra destra una dimora rurale e una serie di annessi rustici in parte coperti di edera, poi tenete la destra in Via Arena. Seguite per 1,3 km la candida strada sterrata all’ombra di un incantevole filare di tigli e floride siepi di platani, salici, acacie e aceri fino a raggiungere l’abitato di Bagnolo.

Dopo aver superato il ponticello sul canale prendete la prima laterale alla vostra sinistra e continuate lungo Via Arena per 450 metri. Attraversate le strisce pedonali e procedete per 350 metri passando affianco alla chiesa di San Martino. Continuate fino a raggiungere una colonna corinzia coronata da una statua di Maria, dopodiché tenete la sinistra in Via Guido Masotto.

Continuate per 3,4 km lungo Via Guido Masotto, Via Vignole, Via Guglielmo Marconi e Via Cesare Battisti attraversando la frazione di Roncolevà. Attraversate la strada e seguite Strada Dossi e Str. Belfante per 3,1 km tra campi di granturco, boschi di tigli e rigogliosi noci.

All’intersezione attraversate la strada e procedete Via N. Sauro per 350 metri, poi svoltate a destra in Via Decima. Raggiunto il capitello dedicato a San Rocco, Santa Maria Immacolata, Sant’Antonio e Santa Caterina, svoltate a sinistra in Borgata Capitello e continuate in Strada Rivano fino all’incrocio con Via Venezia. Svoltate a sinistra e procedete per 250 metri fino a tornare al punto di partenza.

Chiesa di Santa Maria Maddalena

Il maestoso luogo di culto si distingue per una monumentale facciata neoclassica scandita da due semicolonne e due paraste di ordine ionico, al di sopra delle quali si stagliano l’architrave, il fregio e il frontone triangolare coronato da una croce.

Al di sopra del portale campeggia una sgargiante decorazione pittorica che rappresenta Gesù con una pecorella in spalla, immerso in un paesaggio bucolico, mentre pascola il gregge.

Il massiccio portone ligneo è anticipato da due semi pilastri e due colonne ioniche sormontate dalla trabeazione, conclusa da un frontone triangolare.

La sagra di Santa Maria Maddalena

Secondo il calendario liturgico, il giorno dedicato a Santa Maria Maddalena è il 22 luglio.

L’edizione 2023 della sagra di Santa Maria Maddalena ha avuto luogo da mercoledì 19 a lunedì 24 luglio in Piazza Vittorio Veneto.

Se vi chiedete cosa fare a Trevenzuolo, la sagra di Santa Maria Maddalena è un’occasione ideale per trascorrere la stagione estiva nella serena cornice di un ameno paese rurale della Bassa Veronese all’insegna di musica dal vivo, serate danzanti, esibizioni artistiche e specialità enogastronomiche da far venire l’acquolina in bocca.

Per maggiori informazioni in merito alla tradizionale ricorrenza è possibile visitare la pagina Facebook Sagra di Santa Maria Maddalena.

- SPONSOR - Descrizione dell'immagine

Ad

Descrizione dell'immagine

Leggi anche

Ad

Descrizione dell'immagine