HomeComuni del VenetoCosa fare a Boschi Sant'Anna in provincia di Verona: 4 idee

Cosa fare a Boschi Sant’Anna in provincia di Verona: 4 idee

- SPONSOR - Descrizione dell'immagine

Scopri cosa fare a Boschi Sant’Anna: la sagra di Boschi Sant’Anna, la parrocchia di Sant’Anna dei Boschi, la villa in Piazza Sant’Anna e Villa Donà delle Rose. Volete saperne di più? Prima di tutto…

Dove si trova Boschi Sant’Anna?

Il comune di Boschi Sant’Anna confina a nord con Minerbe, a sud con Terrazzo, a est con Bevilacqua, a ovest con Legnago.

La sagra di Boschi Sant’Anna

Il calendario liturgico commemora Sant’Anna il 26 luglio. La celebrazione in suo onore, nel comune di Boschi Sant’Anna, si svolge anche nei giorni successivi a questa data. L’edizione 2023 della festa ha avuto luogo da venerdì 28 luglio a martedì 1 agosto in Piazza Boschi Sant’Anna.

Appuntamento consigliato per i buongustai, la festa paesana prevede grandi e comode tendostrutture nelle quali è possibile scegliere tra prelibate specialità che valorizzano i prodotti e la tradizione culinaria del territorio, da squisiti risotti alla veneta, lasagne al ragù di musso e porchetta con polenta a grigliate miste con fette di polenta alla piastra, pancetta e salamino alla brace da assaporare con calici di vino e freddi boccali di birra, ideali per dissetarsi e mitigare la calura estiva. L’ultima edizione della sagra paesana ha previsto degustazioni di cotechino e trippe alla Santannese.

Se vi chiedete cosa fare a Boschi Sant’Anna e desiderate trascorrere la bella stagione all’insegna di invitanti specialità enogastronomiche, musica dal vivo, serate danzanti ed spettacoli pirotecnici mozzafiato nella serena cornice di un ameno paesino rurale della Bassa Veronese, partecipare all’antica sagra di Boschi Sant’Anna potrebbe fare proprio al caso vostro!

Per maggiori informazioni in merito alla sagra e fiera di Boschi Sant’Anna e per essere aggiornati in merito alle prossime edizioni della ricorrenza plurisecolare è possibile consultare la pagina Facebook Sagra e Fiera di Boschi Sant’Anna.

La parrocchia di Sant’Anna dei Boschi

Situata in Piazza S. Anna, 17, la chiesa si distingue per una candida facciata orizzontalmente divisa in due sezioni. Il registro inferiore è ritmato da lesene corinzie, al di sopra delle quali si stagliano l’architrave, il fregio e il cornicione dentellato.

Il massiccio portale ligneo, ornato da formelle rettangolari, è sormontato da un timpano triangolare aggettante sorretto da mensole. Al di sopra dell’ingresso si staglia l’iscrizione dorata su campo rosso: A DIO GRANDE ETERNO IN ONORE DI ANNA E GIOACCHINO LA PIETÀ DEI FEDELI.

Al centro del registro superiore campeggia un grande arco circolare, leggermente rientrante nella parete, affiancato da due nicchie in cui sono inserite le statue di Gioacchino, padre di Maria, riconoscibile per l’agnello ai suoi piedi, e di Sant’Anna, moglie di Gioacchino e madre di Maria.

A pochi metri di distanza dal luogo di culto, incastonato tra il bar centrale e un elegante edificio attiguo alla chiesa, si trova la svettante mole in mattoni a vista del campanile, recante al di sotto della cella campanaria un orologio in numeri romani.

A coronare lo sviluppo verticale della struttura è un’elegante cuspide poggiante su un tamburo ottagonale.

Villa a Boschi Sant’Anna e Villa Donà delle Rose

Rivolta su Piazza Sant’Anna tra la chiesa parrocchiale e il municipio di Sant’Anna dei Boschi, l’affascinante dimora signorile a pianta quadrata si articola su tre livelli, il pianterreno, il piano nobile e il mezzanino.

Al piano nobile si apre una trifora ornata da un candido parapetto, al di sopra della quale si e innalza un corpo sopraelevato in cui si stagliano tre aperture archivoltate, in asse con quelle sottostanti. La sopraelevazione è affiancata da volute e conclusa da un timpano triangolare.

Se vi chiedete cosa fare a Boschi Sant’Anna, questa incantevole villa plurisecolare è uno dei più incantevoli edifici del comune, senza dimenticare Villa Donà delle Rose (conosciuta anche come Palazzo Rosso), spettacolare complesso architettonico del XVII secolo armoniosamente inserito nello scenario agreste della Bassa Veronese.

- SPONSOR - Descrizione dell'immagine

Ad

Descrizione dell'immagine

Leggi anche

Ad

Descrizione dell'immagine