HomeComuni del VenetoCosa fare a Salara in provincia di Rovigo: 3 idee

Cosa fare a Salara in provincia di Rovigo: 3 idee

- SPONSOR - Descrizione dell'immagine

Scopri cosa fare a Salara: la fiera di san Valentino, giro in bicicletta a Salara, il monastero di Santa Croce. Volete saperne di più? Prima di tutto…

Dove si trova Salara?

Il comune di Salara confina a nord con Trecenta, a sud con Sermide e Felonica, a est con Bagnolo di Po e Ficarolo, a ovest con Ceneselli e Calto.

La fiera di san Valentino

L’edizione 2024 della sagra di san Valentino si è svolta da domenica 11 a domenica 18 febbraio nel cuore urbano del comune. In occasione della vivace ricorrenza, la solennità della santa messa in onore di san Valentino si concilia con l’atmosfera gioviale e spensierata di una festa d’altri tempi, durante la quale il centro storico salarese si colora di sgargianti composizioni florali, mostre d’arte e corsi di disegno per trascorrere l’antica celebrazione in buona compagnia all’insegna di divertimento e creatività.

Per maggiori informazioni in merito al prossimo appuntamento della sagra di san Valentino è possibile consultare il sito comune.salara.ro.it e il gruppo Facebook NOI DI SALARA.

Giro in bicicletta a Salara e Ficarolo

Il punto di partenza dell’itinerario è la parrocchia di san Valentino Martire in Via Roma, 193. Procedete a nord in Via Roma e Via Trieste per circa 250 metri procedendo ai margini di un boschetto di noci, poi svoltate a sinistra in Via Croce. Procedete a ovest per 1 km fino a raggiungere l’incantevole monastero di Santa Croce.

Il monastero di Santa Croce

Lambita a nord da un sinuoso canale, l’antica proprietà è armoniosamente inserita all’estremità occidentale del comune di Salara.

Al centro del complesso architettonico, originario del XII secolo, si staglia la maestosa chiesa coronata da un corpo sommitale a profilo mistilineo. Rivolto su un radioso giardino costellato di molti arbusti e piante d’alto fusto, il luogo di culto è affiancata da due lunghe ali articolate su due piani più sottotetto. All’estremità dell’ala ovest si innalza una graziosa torretta in mattoni a vista.

Svoltate a sinistra e procedete in Via Bolzon per 1,1 km tra campi di granturco, vaste estensioni di frumento e vigneti soleggiati che incorniciano eleganti cascine e fabbricati rustici. All’incrocio svoltate a destra in Via Coati costeggiando i margini di un parco alberato, dopodiché tenete la destra nella pista ciclabile, attraversate le strisce pedonali e girate a destra in Via Argine Vecchio.

Seguite Via Argine Vecchio per 1 km. Una volta raggiunta la sommità dell’argine, svoltate a sinistra e percorrete per 4,3 km la strada asfaltata che asseconda un’ampia ansa del Po. Durante il tragitto potrete contemplare la lussureggiante vegetazione di pioppi cipressini, salici bianchi, carpini, gelsi e canne comuni che ammantano le sponde del fiume più lungo d’Italia.

A questo punto (44.94940798151232, 11.430118885643909) discendete l’argine, poi svoltate a sinistra in Via Castello. All’incrocio svoltate a sinistra e seguite Via Ercole Sarti per 500 metri fino all’intersezione. Svoltate a sinistra in Via Roma, passando di fronte ai giardini pubblici, poi svoltate a destra in Corso Giacomo Matteotti e attraversate il centro storico di Ficarolo.

Raggiunta la chiesa monumentale di Sant’Antonio Martire e lo svettante campanile in Piazza Marconi, svoltate a sinistra in Via Ermanno Giglioli. Continuate a nord ovest per 1 km lungo Via Ermanno Giglioli e Via Solferino, fiancheggiando l’ameno parco alberato che avvolge Villa Giglioli, dopodiché tenete la destra in Via I Maggio e procedete per 1 km fino all’incrocio con la strada regionale 6 Eridania.

Il percorso prosegue per 550 metri lungo Via Vallicella tra graziosi caseggiati agresti e floridi pioppeti, poi svolta a sinistra in Via Giuseppe Verdi. Dopo 650 metri superate il canale e svoltate a sinistra in Via Sabbioni Sud.

Seguite Via Sabbioni Sud per 750 metri zigzagando nello scenario campestre salarese. Raggiunto un florido bosco di betulle, tenete la destra e continuate per 300 metri fino all’incrocio. Girate a sinistra e continuate in Via Sabbioni Sud per 450 metri, dopodiché svoltate a destra per tornare alla chiesa di san Valentino Martire.

- SPONSOR - Descrizione dell'immagine

Ad

Descrizione dell'immagine

Leggi anche

Ad

Descrizione dell'immagine