HomeComuni del VenetoCosa fare a Baone in provincia di Padova: 3 idee

Cosa fare a Baone in provincia di Padova: 3 idee

- SPONSOR - Descrizione dell'immagine

Scopri cosa fare a Baone: la festa dei bisi, la sagra di Santa Croce, il sentiero n°8 del Monte Cecilia. Volete saperne di più? Prima di tutto…

Dove si trova Baone?

Il comune di Baone confina a nord con Cinto Euganeo, a sud est con Monselice, a sud ovest con Este, a est con Galzignano Terme, Arquà Petrarca e Monselice, a ovest con Lozzo Atestino ed Este.

La festa dei bisi

L’edizione 2023 della festa dei bisi ha avuto luogo da mercoledì 17 a domenica 21 maggio in Piazza XXV Aprile.

Costellata di maestosi tigli, la piazza ospita diversi punti di degustazione nelle quali potrete assaporare piatti a base degli squisiti bisi che grazie al microclima e alle fertili terre vulcaniche dei colli Euganei crescono rigogliosi e ricchi di proprietà organolettiche.

Risi e bisi, pasta e bisi e zuppa di piselli sono solo alcuni degli appetitosi piatti che potrete ordinare nelle aree di ristorazione allestita nel cuore del paese.

Piacevole al palato… e anche nutriente!

Originario dell’Asia Centrale e del Medio Oriente e coltivato ottomila anni fa nella mezzaluna fertile, il Pisum Sativum è un legume con elevati apporti a livello macro e micro nutrizionale di aminoacidi essenziali, di vitamina C, E, B e vitamina PP.

Il programma delle manifestazione prevede una competizione per valutare la qualità di bisi più raffinata del territorio.

Se vi chiedete cosa fare a Baone e desiderate partecipare ad un’interessante iniziativa che valorizzi i prodotti genuini di un incantevole paesino incastonato nel cuore del padovano, la festa dei bisi potrebbe essere l’evento adatto a voi!

Se apprezzate le tradizionali ricette a base del gustoso legume della famiglia delle Fabacee, degna di nota è senz’altro la festa dei bisi a Pianiga, in provincia di Venezia.

Per maggiori informazioni in merito alla vivace ricorrenza popolare è possibile consultare la pagina Facebook Festa dei bisi di Baone ed il sito comune.baone.pd.it.

La sagra di Santa Croce

Secondo il calendario liturgico, il 14 settembre è il giorno in cui si commemora il ritrovamento da parte di Sant’Elena della vera Croce, nell’anno 320. Nel comune di Baone, la celebrazione si svolge anche nei giorni precedenti a questa data. L’edizione 2023 della sagra si è prevista da venerdì 9 a martedì 13 settembre presso la parrocchia di San Lorenzo in P.za XXV Aprile, 32.

Alla solennità della santa messa, la sagra associa il clima gioviale e spensierato di un fiera d’altri tempi all’insegna di cucina tipica, musica dal vivo e serate danzanti.

Opportunità ideale per le buone forchette che si chiedono cosa fare a Baone, l’evento prevede spaziose aree di ristorazione nelle quali si diffonde l’aroma della polenta, cotta in grandi paioli di rame, servita con fagioli e fette di sopressa, di bigoli, gnocchi e lasagne al ragù d’anatra, di costine, salsicce e braciole alla griglia, di risotti fumanti alla zucca, spezzatini di capriolo e baccalà alla vicentina, solo per citare alcuni dei piatti del sostanzioso e prelibato menù.

Per rimanere sempre aggiornati sui prossimi appuntamenti dell’evento si consiglia di visitare la pagina Facebook Sagra di Santa Croce a Baone.

Il sentiero n° 8 del Monte Cecilia

Con una lunghezza di circa 5,5 km ed un dislivello di 180 metri, il sentiero ad anello del Monte Cecilia è un piacevole percorso panoramico adatto anche ad escursionisti non esperti che desiderino ammirare vedute mozzafiato dei colli Euganei.

Per intraprendere l’ameno itinerario naturalistico potete lasciare l’auto nel parcheggio gratuito in Via Monte Gula. Procedete a nord lungo Via Monte Gula. Lasciate Via Alberto da Baone alla vostra destra e imboccate Via Val Lucerna, lungo la quale troverete le indicazioni per il sentiero n°8 ed un pannello informativo.

Accuratamente segnalato, il tracciato si addentra nella florida vegetazione boschiva di robinie, frassini, querce e pioppi fino a portare alla vetta del Monte Cecilia, ad un altitudine di quasi duecento metri sul livello del mare, in corrispondenza della quale si trovano le misteriose rovine di un baluardo medievale di pietra.

- SPONSOR - Descrizione dell'immagine
Booking.com

Leggi anche

SPONSOR

Descrizione dell'immagine