HomeComuni del VenetoCosa fare a Papozze (RO): 3 idee

Cosa fare a Papozze (RO): 3 idee

- SPONSOR - Descrizione dell'immagine

Scorpi cosa fare a Papozze: La festa patronale a Papozze, Giro in bicicletta a Papozze, Villa Lardi. Volete saperne di più? Prima di tutto…

Dove si trova Papozze?

Il comune di Papozze confina a nord con Adria, a sud con Riva del Po, a est con Corbola e Ariano nel Polesine, a ovest con Villanova Marchesana.

La festa patronale a Papozze

La festa patronale di San Bartolomeo si celebra il 24 di agosto. La tradizionale ricorrenza concilia la solennità della santa messa con il clima spensierato e gioviale di una sagra d’altri tempi all’insegna di musica dal vivo e specialità enogastronomiche di prima scelta, da assaporare nella cornice della verde pianura del Polesine lambita dal Po al confine con l’Emilia-Romagna.

Giro in bicicletta a Papozze e Adria

Il punto di partenza dell’itinerario è Piazza della Chiesa. Lasciate alle vostre spalle la facciata della Parrocchia dei Santi Bartolomeo e Carlo e procedete a sud ovest fino a raggiungere la sommità dell’argine. A questo punto svoltate a sinistra e procedete per 9,5 km lungo Via Argine Po e Via Parco del Delta.

Dalla posizione privilegiata dell’argine si abbraccia con lo sguardo la folta vegetazione arborea di pioppi, salici, betulle, carpini, frassini, gelsi e olmi che ammanta le rigogliose sponde del Po, e la regolare successione di rigogliosi pioppeti che ombreggiano la fertile area golenale.

Alla vostra sinistra si estende la sconfinata pianura polesana scandita da lunghi filari di pioppi cipressini che incorniciano coltivazioni di granturco, frumento e colza. Quest’ultima è riconoscibile per la tonalità giallo brillante che sprigiona nella stagione primaverile.

Tenete la sinistra in Via Curicchi. Dopo 250 metri svoltate a destra e seguite Via Dante Alighieri per 1,3 km in direzione del centro urbano di Bottrighe. Alla rotatoria prendete la seconda uscita e procedete in Via Don Giovanni Minzoni per 220 metri, tenete la destra in Str. Spolverin e continuate a nord per 2,2 km, inoltrandovi nella serena campagna adriese punteggiata di eleganti cascine avvolte da campi di frumento.

All’incrocio tra la Str. Molinterran e Località Piantamelon svoltate a sinistra e procedete per 1,2 km assecondando il corso del Canalbianco. Attraversate il ponte alla vostra destra e seguite la strada regionale 495 (Via Leonardo da Vinci) per 350 metri in direzione del centro di Adria, dopodiché tenete la sinistra in Str. Molinterran. Dopo 130 metri svoltate a sinistra, seguite per 350 metri Str. Molinterran e Via Angeli, affiancando la maestosa Basilica Santa Maria Assunta “della Tomba”.

Svoltate a sinistra in Via Chieppara, attraversate il Canalbianco e continuate a sud in Strada Chieppara. Seguite la via pedonale che affianca la rotatoria. Dopo aver attraversato il Collettore Padano Polesano svoltate a destra nella strada provinciale 39 (Via Traversagno), seguendo le indicazioni per Bellombra, passando per l’abitato di Corcrevà. Raggiunto il centro di Bellombra, seguite Str. San Giacomo in direzione sud est fino ad arrivare a Capitello, poi continuate a sud est in Via Capitello fino all’incrocio con la Strada Provinciale 33.

Svoltate a destra e procedete per 2 km tra vaste coltivazioni di frumento dorato e campi di granturco, dopodiché girate a sinistra in Via Giacomo Matteotti. Dopo 500 metri svoltate a destra e seguite Via A. Gramsci e Via Francesco Bottoni fino a tornare in Piazza della Chiesa.

Se vi chiedete cosa fare a Papozze, questo itinerario ciclabile è consigliato a chi desideri esplorare alcune della località naturalistiche e culturali più affascinanti della provincia di Rovigo, dalla lussureggiante Oasi di Panarella al centro storico di Adria.

Villa Lardi Zangirolami (proprietà privata)

Situato in Via Panarella, 97 (44.994789105757974, 12.067369513496871), il complesso architettonico rinascimentale è costituito dalla casa dominicale, da un fabbricato rurale di servizio e dalla chiesa di San Luigi Gonzaga.

Il corpo padronale è accessibile tramite una scalinata che conduce al portale d’ingresso archivoltato. L’ingresso è anticipato da un maestoso pronao, sostenuto da colonne doriche, a fianco del quale svettano due camini lievemente sporgenti rispetto al filo della muratura.

Se vi chiedete cosa fare a Papozze, Villa Lardi, Zangirolami è uno spettacolare complesso architettonico signorile armoniosamente inserito in un ameno giardino alberato.

- SPONSOR - Descrizione dell'immagine

Ad

Descrizione dell'immagine

Leggi anche

Ad

Descrizione dell'immagine