HomeComuni del VenetoCosa fare a Zevio in provincia di Verona: 3 idee

Cosa fare a Zevio in provincia di Verona: 3 idee

- SPONSOR - Descrizione dell'immagine

Scopri cosa fare a Zevio: Villa Sagramoso, giro in bicicletta a Zevio, la sagra di Santa Maria di Zevio. Volete saperne di più? Prima di tutto…

Dove si trova Zevio?

Il comune di Zevio confina a nord con San Martino Buon Albergo, a nord est con Caldiero, a sud est con Palù, a sud ovest con Oppeano, a est con Belfiore e Ronco all’Adige, a ovest con San Giovanni Lupatoto.

Villa Sagramoso

Situata in Via Ponte Perez, 2, Villa Sagramoso è una splendida villa del XVII secolo armoniosamente inserita in un elegante giardino costellato di alberi secolari.

Conosciuta anche come il Castello di Zevio, la maestosa residenza nobiliare di origine millenaria è circondata da un profondo fossato incorniciato da tigli, cedri, pini marittimi e ippocastani.

La proprietà è accessibile attraverso tre ponti collocati a est, ovest e a sud. Concepita con una funzione difensiva, l’imponente dimora signorile è annunciata dalla candida torre campanaria, uno degli elementi strutturali più rappresentativi e suggestivi del complesso architettonico.

Se vi chiedete cosa fare a Zevio, Villa Sagramoso è uno dei più significativi punti di riferimento culturali e storici del comune.

Giro in bicicletta a Zevio

Il punto di partenza del percorso è l’area di parcheggio Argine Vecchio Park situata in Via Argine Vecchio (45.37877761103615, 11.13501214618457). Procedete a ovest lungo la pista ciclopedonale dell’Adige per 5,5 km. Lungo il sentiero sterrato avrete la possibilità di ammirare incantevoli vedute paesaggistiche del fiume Adige e della lussureggiante vegetazione di salici, pioppi, bagolari, acacie, tigli e frassini che cresce rigogliosa lungo le sue sponde.

Superato un ponticello troverete alla vostra sinistra una graziosa torretta in mattoni a vista poggiante su un candido basamento di pietra. A questo punto potete tornare indietro ripercorrendo l’itinerario a ritroso. In alternativa svoltate a sinistra tra floridi campi di granturco, poi svoltate a destra in Via Pontoncello. Dopo 650 metri imboccate lo sterrato alla vostra destra che si estende lungo l’argine di un canale ombreggiato da un filare di pioppi cipressini. All’incrocio con Via Guglielmo Marconi svoltate a sinistra e attraversate il canale.

Svoltate a sinistra in Via Punta. Dopo circa 100 metri svoltate a destra. All’incrocio svoltate a sinistra, attraversate il ponte in Via Ca’ del Maddalinetti e superate il sottopasso. Procedete in Via Ca’ del Maddalinetti per 1,3 km, dopodiché procedete in Via Campagna Vecchia per 1,7 km tra folte siepi di robinie e platani. All’intersezione, in corrispondenza dell’incantevole chiesa di Santa Croce, svoltate a sinistra in Via Barbare. All’incrocio con Via Toffanelle Nuove svoltate a sinistra e procedete fino alla rotonda. Prendete la prima uscita e seguite Via Ronchesana per 2,6 km. Alla rotatoria prendete la terza uscita. Percorrete Via dall’Oca Bianca e Via Stefano da Zevio per 1,4 km. Alla rotonda prendete la prima uscita e seguite per 600 metri Corso Camillo Benso Conte di Cavour fino ad arrivare a Piazza Santa Toscana.

Svoltate a sinistra in direzione della rotonda, prendete la seconda uscita e percorrete Via Ponte Perez per 400 metri. Una volta raggiunto il ponte sull’Adige, potete decidere di tornare al punto di partenza, alla vostra sinistra, oppure intraprendere il percorso naturalistico in Via Argine Vecchio, alla vostra destra.

La sagra di Santa Maria di Zevio

L’edizione 2023 della sagra di Santa Maria di Zevio ha avuto luogo da giovedì 7 a domenica 10 settembre in corrispondenza della chiesa di Zevio in Piazza Santa Toscana, 35.

Occasione ideale per le buone forchette, la celebrazione prevede spaziose e comode tendostrutture nelle quali è possibile scegliere tra invitanti specialità enogastronomiche da far venire l’acquolina in bocca. Il menù dell’edizione 2023 ha incluso lo squisito risotto al tastasal, lasagne all’anatra e ai funghi, pastissa de musso con polenta, nonché succulente braciole, costine, salsicce e pancetta alla griglia servite con fette di polenta alla piastra e freddi boccali di birra, ideali per dissetarsi e lenire la calura estiva.

Oltre alla solenne processione in onore di Santa Maria, la celebrazione prevede serate danzanti, dal liscio al latino americano alla musica disco e il divertente albero della cuccagna.

Se vi chiedete cosa fare a Zevio, la sagra di Santa Maria è un’opportunità per trascorrere la bella stagione nella serena cornice di un ameno comune rurale del Veronese lambito dal corso dell’Adige all’insegna di musica dal vivo, serate di ballo e gustose tipicità che valorizzano i prodotti del territorio.

Per maggiori informazioni in merito alla tradizionale ricorrenza si consiglia di visitare le pagine Facebook Sagra Santa Maria di Zevio e Pro Loco Di Zevio.

- SPONSOR - Descrizione dell'immagine
Booking.com

Leggi anche

SPONSOR

Descrizione dell'immagine