HomeComuni del VenetoPalazzo Michiel - Loredan a Meduna di Livenza

Palazzo Michiel – Loredan a Meduna di Livenza

- SPONSOR - Descrizione dell'immagine
Palazzo Michiel - Loredan a Meduna di Livenza | VenetoClub
Ingresso ovest di Palazzo Michiel – Loredan a Meduna di Livenza (TV).

Situato in Via Vittorio Emanuele, 2, Palazzo Michiel – Loredan si innalza nel cuore storico di Meduna di Livenza a pochi passi dall’antica chiesa romanica di San Giovanni Battista.

Attuale sede municipale medunese, Palazzo Michiel – Loredan sorge sulle vestigia di un maestoso castello, fondato con ogni probabilità tra il X e l’XI secolo. La presenza nel territorio di questa imponente struttura difensiva è documentata sin dagli inizi del XIII secolo, quando Meduna faceva parte della diocesi di Acquileia e la possente fortificazione apparteneva al presule.

L’imponente edificio rinascimentale che è possibile ammirare oggi è stato costruito incorporando il castello medievale, di cui è visibile parte della struttura nel lato sud-est del palazzo, dove si trovano attualmente la biblioteca, al piano terra, l’ufficio del sindaco, al primo piano, e la sede del coro alpino medunese, situata al secondo piano.

Dopo aver conquistato il Friuli nel 1420, la Repubblica di Venezia governò Meduna per circa trent’anni. Successivamente, la giurisdizione fu affidata alla nobile famiglia veneziana Michiel, che la mantenne fino agli inizi del XVIII secolo tramandando per via ereditaria il titolo di capitani.

Il grandioso edificio era adibito a residenza privata, a sede amministrativa del capitanato e del contado della famiglia Michiel, i cui territori si estendevano fino a Summaga e Sesto al Reghena.

Elemento di notevole rilevanza storica è il blasone, con le armi familiari unite, dei coniugi Giacomo Michiel e Cornelia Querini, tra i primi residenti della sontuosa proprietà. Inizialmente situato nella fontana esagonale nella corte interna, lo stemma è attualmente visibile nell’androne del palazzo.

Dopo che i Michiel lasciarono Meduna, la proprietà passò ai Duodo e in seguito ai Loredan, i quali mantennero il controllo su Meduna fino alla fine della Serenissima Repubblica di Venezia nel 1797.

A seguito del primo conflitto mondiale, il complesso architettonico fu acquistato dalla cooperativa bozzoli e convertito in magazzino. Negli anni Ottanta del Novecento, Palazzo Michiel – Loredan divenne la sede municipale del comune.

Lo splendido palazzo è costituito da un lungo edificio che si sviluppa parallelamente a Via Vittorio Emanuele, al quale si collegano due prolungamenti perpendicolari che si estendono verso est, conferendo al complesso architettonico una caratteristica forma a ferro di cavallo.

L’edificio è illuminato al pian terreno da finestre rettangolari, al primo piano da monofore centinate. Nel mezzanino si aprono invece graziose aperture ovali. L’edificio è accessibile a ovest tramite un portale architravato, affiancato da due finestre anch’esse architravate. Al di sopra dell’ingresso occidentale si apre una trifora centinata, la cui apertura centrale, di dimensioni maggiori, è sormontata dallo stemma comunale.

L’ingresso della corte interna è invece formato da un elegante portico, sorretto da quattro candide colonne, al di sopra del quale si staglia una trifora.

In prossimità del palazzo si erge un’incantevole barchessa a due piani caratterizzata da un luminoso portico ritmato da sei arcate a tutto sesto.

Se vi chiedete cosa fare a Meduna di Livenza, visitare Palazzo Michiel – Loredan sarà un’esperienza memorabile. Uno dei più significativi punti di riferimento architettonici e culturali del comune, questo affascinante edificio storico vi condurrà in un appassionante viaggio nel passato alla scoperta delle radici di Meduna di Livenza.

Ringraziamo il comune di Meduna di Livenza e il Sig. Mauro Fasan per la cortese collaborazione.

- SPONSOR - Descrizione dell'immagine
Booking.com

Leggi anche

SPONSOR

Descrizione dell'immagine