HomeComuni del VenetoCosa fare a Gambellara in provincia di Vicenza: 3 idee

Cosa fare a Gambellara in provincia di Vicenza: 3 idee

- SPONSOR - Descrizione dell'immagine

Scopri cosa fare a Gambellara: la sagra del Carmine, Parco San Marco, la chiesa di San Giorgio. Volete saperne di più? Prima di tutto…

Dove si trova Gambellara?

Il comune di Gambellara confina a nord con Montebello Vicentino, a nord ovest con Roncà, a sud est con Lonigo, a sud ovest con S. Bonifacio e Monteforte d’Alpone, a est con Montebello Vicentino e Lonigo, a ovest con Roncà, Montecchia di Crosara e Monteforte d’Alpone.

La sagra del Carmine

Secondo il calendario liturgico il giorno dedicato a Nostra Signora del Monte Carmelo è il 16 luglio ma la celebrazione in suo onore si svolge anche nei giorni precedenti e successivi a questa data. L’edizione 2022 si è svolta da venerdì 15 luglio a lunedì 18 luglio nella frazione di Sorio.

La ricorrenza concilia la solennità delle cerimonie religiose nella chiesa di San Giorgio e della suggestiva processione con il clima allegro e vivace della festa in Piazza Madre Teresa di Calcutta, in occasione della quale vengono allestite comode e spaziose tendostrutture nelle quali si diffonde l’aroma di squisite fritture di pesce tra le lunghe tavole e panche in legno ben allineate.

Appuntamento consigliato per i buongustai, il menù include baccalà con fette di polenta fumante, grigliate miste con patate fritte, bigoli al ragù d’anatra e dolci caserecci come il tradizionale brasadelo, soffice ciambella zuccherata preparata con mandorle e col Recioto di Gambellara, qualità vinicola DOGC prodotta al confine col veronese.

Il ricco programma dell’evento prevede serate danzanti con orchestre di liscio, spettacoli di fuochi d’artificio, divertenti giostre colorate per i più piccoli e la classica pesca di beneficienza.

Se vi chiedete cosa fare a Gambellara e desiderate trascorrere la bella stagione all’insegna di specialità enogastronomiche di prima scelta e sgargianti coreografie pirotecniche nell’amena cornice di un tranquillo paesino situato alle propaggini sud orientali dei monti Lessini, partecipare allo storico Sagrin del Carmine potrebbe fare proprio al vostro!

Per maggiori informazioni in merito alle date del prossimo evento è possibile visitare il sito sagrasorio.it e la pagina Facebook Comitato Antica Sagra del Carmine di Sorio.

Parco San Marco

Una delle più incantevoli località naturalistiche del comune, il parco sorge in corrispondenza della graziosa chiesetta di San Marco in Via Cava, da cui si gode di una veduta a 360° del vasto scenario dei colli soleggiati solcati da ordinati filari di vigneti che ne assecondano i sinuosi pendii.

Situato tra i fertili declivi vulcanici costellati di olivi dai pallidi tronchi nodosi, il tesoro geologico dei basalti colonnari è riconoscibile per la presenza di formazioni prismatiche le cui rigide geometrie contrastano in modo suggestivo con il profilo tondeggiante delle verdi alture in cui gli antichi pilastri sono incastonati.

Fuoriuscito dal vulcano San Marco decine di milioni di anni fa, il magma incandescente si consolidò a contatto con l’atmosfera dando vita allo scuro motivo di esagoni che ricorda un grande alveare pietrificato coperto di arbusti e ammantato da ciuffi di vegetazione infestante.

La chiesa di San Giorgio

Situata in Via S. Giorgio, 10, la chiesa di Sorio è uno dei più significativi punti di riferimento culturali e spirituali del comune. Accessibile tramite un massiccio portone ligneo sormontato da un elegante frontone curvilineo, la candida mole del luogo di culto cinquecentesco si distingue per una facciata neoclassica a salienti ritmata al centro da due coppie di lesene ioniche. A coronare lo sviluppo verticale della facciata è un frontone dentellato (privo della parte centrale della trabeazione) sormontato da tre statue.

Ulteriore elemento di pregio è il campanile, culminante con una cuspide conica, nel quale si aprono quattro bifore.

Se vi chiedete cosa fare a Gambellara e desiderate conoscere il formidabile patrimonio storico e architettonico del territorio, la chiesa di San Giorgio ed il tesoro di altari marmorei ed opere pittoriche custodito al suo interno meritano certamente una visita!

- SPONSOR - Descrizione dell'immagine

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Ad

Descrizione dell'immagine

Leggi anche

Ad

Descrizione dell'immagine