HomeComuni del VenetoCosa fare a Lonigo in provincia di Vicenza: 3 idee

Cosa fare a Lonigo in provincia di Vicenza: 3 idee

- SPONSOR - Descrizione dell'immagine

Scopri cosa fare a Lonigo: Rocca Pisana, la fiera di Lonigo, la sagra di Sant’Apollinare. Volete saperne di più? Prima di tutto…

Dove si trova Lonigo?

Il comune di Lonigo confina a nord con Montebello Vicentino, a nord est con Sarego, a nord ovest con Gambellara, a sud est con Cologna Veneta, a sud ovest con Zimella, a est con Sarego, Val Liona, Alonte e Orgiano, a ovest con San Bonifacio, Arcole e Zimella.

Rocca Pisana

Erta sulla cima di una tondeggiante altura erbosa ammantata di boschi, Villa Pisana è uno dei più significativi punti di riferimento culturali del comune insieme al duomo di Lonigo, sorto dove prima troneggiava il maestoso castello di cui è sopravvissuto unicamente il mastio, Palazzo Pisani, il santuario della Madonna dei Miracoli (Via Madonna, 18), internamente decorato da spettacolari architetture affrescate, e la Torre Scaligera, nota anche come Torre delle carceri.

Progettato da Vincenzo Scamozzi nella seconda metà del XVI secolo, il monumento rinascimentale a pianta quadrata si articola su tre livelli: basamento, piano nobile e sottotetto.

Coronato da una cupola poggiante su un tamburo ottagonale, l’edificio è accessibile da sud attraverso una scalinata che conduce ad un portico, lievemente sporgente dalla facciata, ritmato da sei colonne ioniche su cui poggia un frontone triangolare dentellato. Nei lati nord, est e ovest si aprono delle serliane.

Dalla posizione dominante del colle si gode di una veduta ad ampio raggio dell’elegante giardino delimitato da aiole ben curate e dello sconfinato scenario agreste punteggiato di minuscole dimore rurali e scandito da campi coltivati che si perdono all’orizzonte.

Se vi chiedete cosa fare a Lonigo, la Rocca Pisana è una meta imperdibile per chi desideri conoscere lo spettacolare patrimonio storico e architettonico di questo accogliente paesino confinante col veronese.

La fiera di Lonigo

L’antica fiera di Lonigo si svolge ogni anno nei vasti spazi di Parco Ippodromo in prossimità del sentiero che asseconda gli argini erbosi del fiume Guà. Nel 2022 l’evento folclorico ha avuto luogo da venerdì 25 a lunedì 28 marzo.

Nata più di cinquecento anni fa, la manifestazione di origine medievale affonda le proprie radici nel miracolo avvenuto il 25 marzo 1486 nella chiesa di Pavarano. Secondo la leggenda, l’immagine della madonna si animò e si coprì con le mani le ferite arrecatele da un furfante che le aveva sfregiato l’occhio e il petto.

Occasione di incontro, divertimento e conoscenza per migliaia di persone, la fiera illustra le più moderne innovazioni in ambito industriale e agricolo, tramandando al tempo stesso prodotti alimentari frutto di antiche conoscenze che hanno delineato nell’arco dei secoli l’identità culturale del territorio.

Per maggiori informazioni in merito al programma del prossimo evento si consiglia di visitare il sito fieradilonigo.it e la pagina Facebook Fiera di Lonigo.

La sagra di Sant’Appollinare

Secondo il calendario liturgico, il giorno dedicato a Sant’Apollinare è il 23 luglio ma le celebrazioni in suo onore si tengono anche nei giorni precedenti a questa data. Nel 2022 l’evento popolare si è tenuto il 23 e il 24 luglio presso la chiesa di Sant’Apollinare in Via Chiesa Monticello, 8.

Come ogni anno, tranne rare eccezioni, la festa prevede coinvolgenti camminate di gruppo alla scoperta dell’incantevole località di Monticello, pittoresco caseggiato rurale avvolto dai dolci rilievi della campagna leonicena. Conclusa la passeggiata potrete pranzare in compagnia circondati da rigogliosi vigneti adagiati ordinatamente lungo il sinuoso profilo di colli soleggiati.

La sagra concilia la solennità delle sentite cerimonie liturgiche con il clima gioviale e spensierato di una fiera d’altri tempi all’insegna di specialità della tradizione, eccellenze vinicole autoctone e freddi boccali di birra, ideali per combattere la calura estiva. Non mancheranno aree di gioco per i bambini e la classica pesca di beneficienza.

Se vi chiedete cosa fare a Lonigo e siete alla ricerca di iniziative per trascorrere la bella stagione nella splendida cornice naturalistica di un ameno paesino del basso vicentino tra tipicità enogastronomiche da assaporare in una terrazza panoramica da cui si ammirano verdi declivi punteggiati di olivi argentati, partecipare alla sagra di Sant’Apollinare sarà un’esperienza da non perdere!

Per rimanere sempre aggiornati in merito alle prossime edizioni dell’evento è possibile consultare la pagina Facebook Sant’Apollinare in Campo.

- SPONSOR - Descrizione dell'immagine

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Booking.com

Leggi anche

SPONSOR

Descrizione dell'immagine