HomeComuni del VenetoCosa fare a Lendinara (RO): 3 idee

Cosa fare a Lendinara (RO): 3 idee

- SPONSOR - Descrizione dell'immagine

Scopri cosa fare a Lendinara: la fiera di Lendinara, giro in bicicletta a Lendinara, Palazzo Malmignati. Volete saperne di più? Prima di tutto…

Dove si trova Lendinara?

Il comune di Lendinara confina a nord con Sant’Urbano, a nord ovest con Piacenza d’Adige, a sud con San Bellino, a sud est con Fratta Polesine, a sud ovest con Castelguglielmo, a est con Lusia, Villanova del Ghebbo e Fratta Polesine, a ovest con Badia Polesine e Canda.

La fiera di Lendinara

L’edizione 2023 della fiera di Lendinara ha avuto luogo da venerdì 1 a domenica 10 settembre nelle principali vie e piazze della città.

In occasione della vivace ricorrenza plurisecolare il centro urbano lendinarese si anima di musica d’orchestra, mostre d’arte, serate di danza, mercatini dell’antiquariato e dell’artigianato, spettacoli di magia, raduni di auto d’epoca e molto, molto altro.

Se vi chiedete cosa fare a Lendinara, la tradizionale manifestazione è un’occasione da non perdere per trascorrere la bella stagione nel cuore storico

Per maggiori informazioni in merito all’antica ricorrenza potete visitare la pagina Facebook Pro Loco di Lendinara.

Giro in bicicletta a Lendinara

Il punto di partenza dell’itinerario è Piazza Duomo. Lasciate alle vostre spalle la candida facciata del chiesa di Santa Sofia, svoltate a destra e procedete per 700 metri lungo Via Baccari e Via Guglielmo Marconi. Il primo tratto del percorso si estende tra il parco comunale San Francesco e il giardino alberato di Cà Dolfin-Marchiori.

All’incrocio girate a destra e seguite per circa 300 metri Via Lorenzo Canozio, scandita da un filare di pioppi neri. Svoltate a destra e procedete per poco più di 80 metri, poi girate a sinistra e seguite Via Lunga per 1,6 km in direzione della frazione di Saguedo, addentrandovi nel sereno panorama campestre rodigino ammantato da campi di frumento e da vaste coltivazioni di granturco. Poco prima del ponte sul canale, svoltate a sinistra in Via Arzaron.

Dopo 200 metri svoltate a sinistra in Via S. Rocco e procedete per 1,5 km fino all’incrocio con la strada regionale, dopodiché attraversate le strisce pedonali e continuate in Via San Rocco per 300 metri in direzione del canale. Svoltate a destra in Riviera IV Novembre dove troverete, alla vostra destra, il sacrario famedio ai Caduti di San Rocco sovrastato da un maestoso platano.

Lasciate alle vostre spalle la facciata del luogo di culto e superate il ponticello di fronte a voi, dopodiché seguite Via Borsi fino all’incrocio. Svoltate a sinistra e procedete per 900 metri lungo le sponde erbose di Via Porte di Sopra punteggiate di tigli.

Lungo la strada troverete alla vostra destra l’antico arco in mattoni rossi di Castel Trivellin, circondato da un verde prato e ombreggiato da un alto platano. Poco più avanti si innalza il sontuoso Palazzo Malmignati. All’incrocio proseguite in Riviera San Biagio, poi attraversate il Ponte di Piazza alla vostra sinistra.

Svoltate a sinistra e procedete a ovest in Riviera Giuseppe Mazzini all’ombra di rigogliose magnolie. Una volta raggiunto il monumento di Garibaldi, circondato da pini marittimi, svoltate a destra, poi di nuovo a destra in Via Giuseppe Garibaldi, sulla quale si affacciano Palazzo Cattaneo e Cà Dolfin-Marchiori. Proseguite a est attraversando Piazza Risorgimento, proseguite lungo Via Adua, Piazzale Kennedy e Via S. Sofia, poi svoltate a sinistra in Piazzale del Duomo per tornare al punto di partenza.

Palazzo Malmignati

Situato in Via, Riviera S. Biagio, 53, il maestoso edificio rinascimentale è uno dei più affascinanti edifici storici di Lendinara. Rivolta sulle verdi sponde dell’Adigetto a breve distanza dalla chiesa di San Biagio, la sede della Cittadella della Cultura è accessibile tramite un elegante portale ligneo centinato coronato da un mascherone.

Al primo piano della facciata nord si aprono in posizione mediana tre finestre archivoltate affacciate su un parapetto. Ai lati delle tre aperture, due stemmi gentilizi di pietra si stagliano tra due coppie di finestre timpanate ornate da balaustre.

- SPONSOR - Descrizione dell'immagine

Ad

Descrizione dell'immagine

Leggi anche

Ad

Descrizione dell'immagine