HomeComuni del VenetoCosa fare a Ormelle: 3 cose da fare a Ormelle

Cosa fare a Ormelle: 3 cose da fare a Ormelle

Cosa fare a Ormelle: fiume Lia
Cosa fare a Ormelle: fiume Lia

La Chiesa di Tempio

Dove si trova la Chiesa di tempio di Ormelle?

Situata in via Templari, 63, 31024 Ormelle (TV), la chiesa parrocchiale di Ormelle è uno splendido quanto antico luogo di culto cristiano edificato alla fine del XII secolo dall’Ordine dei Cavalieri Templari.

Immersa nella verdeggiante campagna trevigiana e lambita dalle acque del fiume Lia, la chiesa si caratterizza per uno stile sobrio ed essenziale che riflette i canoni dell’architettura romanica, come testimoniato dal carattere severo e solenne degli ambienti interni costituiti da una navata unica terminante con tre absidi.

Uno degli elementi strutturali più caratteristici del tempio è il suggestivo porticato affrescato scandito da archi a tutto sesto.

Il vasto patrimonio artistico custodito nel tempio è attestato da una ricca serie di opere pittoriche realizzati in epoche distinte, dal XII al XV secolo.

Se vi chiedete cosa fare a Ormelle e vi appassionano arte e architettura, la chiesa di Tempio è una delle località più significative in provincia di Treviso.

La Chiesa di San Bartolomeo Apostolo

La chiesa di San Bartolomeo Apostolo è situata in via XXIV maggio, 8 a Ormelle (TV).

Ricostruita negli anni venti del XX secolo dopo che le devastazioni della Grande Guerra ne avevano gravemente compromesso la struttura, la chiesa originale di San Bartolomeo Apostolo risale a più di quattrocento anni fa.

Affiancata da due navate laterali, l’aula centrale si distingue per una raffinata copertura lignea a cassettoni. All’interno dell’abside è custodita una pregiata opera cinquecentesca ritraente la Madonna con Bambino e quattro Santi nonché raffinate sculture marmoree.

La candida facciata si distingue per il suggestivo porticato sormontato da un loggiato, entrambi scanditi da grandi archi a tutto sesto. A concludere lo sviluppo verticale dell’edificio è il timpano triangolare sormontato da una croce.

Natura e viticoltura

Il Lago dei Templari

Cosa fare a Ormelle: lago dei templari
Cosa fare a Ormelle: lago dei templari

Il territorio del comune di Ormelle è compreso nella vasta area lambita a nord dal fiume Monticano e a sud dal Piave, corsi d’acqua che, uniti a una denso sistema idrografico di risorgive che si sviluppa rispetto al fiume Lia, costituiscono una risorsa di fondamentale importanza ambientale per lo sviluppo della ricca biodiversità arborea, floreale e faunistica del territorio, permettendo al visitatore di ammirare  visitatore scenari paesaggistici di inestimabile valore naturalistico.

Ne è un esempio il suggestivo Lago dei Templari, Oasi naturalistica che costeggia il fiume Lia e accessibile attraverso un ponticello. L’area verde, costellata di piante e alberi rigogliosi, è una meta ideale sia per chi cerca un luogo sereno in cui riposare ed abbronzarsi sia per gli appassionati di pesca sportiva. Il laghetto infatti, raggiungibile tramite via Ferralini, è riconosciuto dalla federazione italiana pescatori (Fipsas) e permette agli iscritti del circolo dell’azienda faunistica e venatoria (0422 745352 / 335 752 5039) di dedicarsi allo sport che tanto appassionava Ernest Hemingway, celebre scrittore americano autore de “Il vecchio e il mare” opera vincitrice del premio Pulitzer nel 1953.

Se vi chiedete cosa fare a Ormelle e amate trascorrere il vostro tempo libero a contatto con la natura, una visita al lago dei templari è certamente consigliata.

Cosa fare a Ormelle: 3 cose da fare a Ormelle | VenetoClub

Cosa fare a Ormelle: 3 cose da fare a Ormelle | VenetoClub

Viticoltura

Il comune di Ormelle è una zona storicamente vocata per la viticoltura, coltivazione di grande rilevanza grazie alla notevole fertilità del terreno e al desiderio comune di coltivatori e imprenditori locali di sfruttarne al meglio il potenziale produttivo.

Cosa fare a Ormelle: 3 cose da fare a Ormelle | VenetoClub

Il comune di Ormelle, situato in un’area pianeggiante a 22 metri s.l.m, ha portato i produttori locali a individuare le zone più idonee alla coltivazione di uve adatte alla produzione di vini eccellenti, in linea con gli elevati standard nella provincia di Treviso.

La vasta serie di denominazioni di origine dedicate al vino è legata alla presenza delle numerose cantine comunali, recensite nella Guida vini Quattro calici.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Per categoria

spot_img