HomeComuni del VenetoCosa fare a Villa Estense in provincia di Padova: 3 idee

Cosa fare a Villa Estense in provincia di Padova: 3 idee

- SPONSOR - Descrizione dell'immagine

Scopri cosa fare a Villa Estense: Villa Beer Fest, Palazzo San Bonifacio, Chiesa dei Santi Andrea Apostolo e Colomba di Sens. Volete saperne di più? Prima di tutto…

Dove si trova Villa Estense?

Il comune di Villa Estense confina a nord con Este, a sud est con Vescovana, a sud est con Sant’Urbano, a est con Sant’Elena e Granze, a ovest con Vighizzolo d’Este e Sant’Urbano.

Villa Beer Fest

Villa Beer Fest si svolge ogni anno nel mese di agosto in corrispondenza degli impianti sportivi comunali in Via Finale. L’edizione 2023 dell’evento si è svolta da mercoledì 16 a domenica 20 agosto.

Occasione indicata per i buongustai alla ricerca di pietanze goderecce e invitanti, la sagra paesana prevede spaziose aree di ristorazione all’aperto nelle quali potrete assaporare gustosi panini, succulente costine, salsicce e braciole alla griglia servite con fette di polenta alla piastra, croccanti patate fritte e freddi boccali di birra, ideali per dissetarsi e lenire la calura estiva.

Ad animare le serate di festa vi attendono elettrizzanti concerti di gruppi tributo durante i quali potrete scatenarvi al ritmo di alcuni dei più grandi successi di musica rock, pop e disco italiana e internazionale.

Se vi chiedete cosa fare a Villa Estense e desiderate trascorrere un’estate memorabile all’insegna di musica dal vivo, fiumi di birra e tipicità caserecce da far venire l’acquolina in bocca, partecipare a Villa Beer Fest potrebbe fare proprio al caso vostro!

Per maggiori informazioni in merito al Villa Beer Fest è possibile consultare la pagina Facebook Pro Loco di Villa Estense.

Palazzo San Bonifacio

Situata in Via C. Battisti, 1, Palazzo Bonifacio è una splendida residenza nobiliare incastonata nel cuore storico del comune. Il complesso architettonico rinascimentale è formato dalla dimora padronale e da due adiacenze dispose a “U”.

Armoniosamente inserito in un radioso giardino costellato di cipressi e cedri dell’Atlante, il maestoso edificio signorile è delimitato da un muro perimetrale nel quale si aprono tre elaborati cancelli.

Particolarmente suggestivo è il cancello che si apre sul lato ovest, racchiuso da due pilastri in mattoni a vista sormontati dalle candide sculture velate di muschio di due guerrieri paludati e scudati, l’uno armato di spada, l’altro di lancia.

Dietro la recinzione muraria spunta una rigogliosa siepe di oleandri. Attraverso il cancello a ovest, la cui sommità è coronata dallo stemma araldico di famiglia in ferro battuto, si intravede l’elegante scalinata che conduce all’ingresso.

Sulla facciata ovest, otto finestre quadrate si aprono al pian terreno. In asse con le sottostanti, le finestre rettangolari al primo e al secondo piano sono ornate da cimase e intervallate da lesene.

Al centro della facciata si aprono due finestre centinate. Quella al piano nobile è ingentilita da un parapetto, quella al secondo piano da un balcone aggettante. Quest’ultima è nobilitata dallo stemma del casato che si staglia al di sopra della chiave di volta.

Se vi chiedete cosa fare a Villa Estense, Palazzo San Bonifacio Ardit è uno dei più significativi punti di riferimento architettonici e culturali della Bassa Padovana.

Chiesa dei Santi Andrea Apostolo e Colomba di Sens

Situata in Via Roma, 9, la chiesa parrocchiale si caratterizza per una solenne facciata scandita al pianterreno da semicolonne corinzie poggianti su alti basamenti. Ornato da formelle quadrangolari, il massiccio portale ligneo è sormontato da un timpano ricurvo, al di sopra del quale si staglia l’iscrizione D.O.M. IN HONOREM S.ANDREAE. AP. S. COLUMBAE.V.M.

Ai lati del portale si aprono due nicchie concluse da timpani triangolari in cui sono inserite due statue, quella di sinistra raffigurante Sant’Andrea Apostolo, riconoscibile per la pesante croce, quella di destra San Pietro, riconoscibile per i simboli della chiave e della tiara ai suoi piedi.

Al di sopra del cornicione dentellato si staglia il registro superiore, ritmato da due coppie di lesene che incorniciano due nicchie. In quella di destra si distingue San Giovanni apostolo per il simbolo dell’aquila.

A completare la struttura è il frontone triangolare sormontato da tre statue, la centrale delle quali ritrae una figura alata con una tromba.

L’aula unica della chiesa è decorata da ornamenti a stucco, splendidi altari in marmi policromi e pregiate pale d’altare, una della quali realizzata da Paolo Veronese.

- SPONSOR - Descrizione dell'immagine
Booking.com

Leggi anche

SPONSOR

Descrizione dell'immagine