HomeComuni del VenetoCosa fare a San Martino di Lupari (PD): 4 idee

Cosa fare a San Martino di Lupari (PD): 4 idee

- SPONSOR - Descrizione dell'immagine

Scopri cosa fare a San Martino di Lupari: San Martino in fiore, le Motte di Sotto, la chiesa di San Martino, Sapori di un tempo. Volete saperne di più? Prima di tutto…

Dove si trova San Martino di Lupari?

Il comune di San Martino di Lupari confina a nord con Loria, a nord est con Castello di Godego, a sud con Santa Giustina in Colle, a sud est con Loreggia, a est con Castelfranco Veneto e Castello di Godego, a ovest con Galliera Veneta, Tombolo e Villa del Conte.

San Martino in fiore

L’edizione 2023 di San Martino in fiore ha avuto luogo il 23 aprile. La festa prevede esposizioni di macchinari agricoli e stand dedicati all’orticoltura, floricoltura e all’arredamento di esterni. Adornata da sgargianti scenografie floreali, piazza Serenissima ospita grandi tendostrutture in cui potrete assaporare tipicità del luogo.

Per maggiori informazioni in merito al prossimo appuntamento è possibile consultare la pagina Facebook Pro loco San Martino di Lupari.

Le Motte di Sotto

Ciò che rimane di un antico insediamento dell’età del bronzo è un terrapieno quadrangolare, ammantato da un prato brillante cinto da una folta siepe di pioppi, aceri campestri, querce, platani, acacie, betulle, salici, ontani circondati da splendenti campi di granturco.

Se vi chiedete cosa fare a San Martino di Lupari, queste serena oasi naturalistica immersa nella campagna luparense è una delle località più incantevoli e misteriose del comune.

La chiesa di San Martino

Situata in Via Giotto 24, la grandiosa mole in mattoni rossi del luogo di culto si caratterizza per un’imponente facciata a doppio spiovente. Al centro del fronte, un grande arco a ogiva delimita il vestibolo in cui si apre un portale ligneo centinato. L’arco centrale è affiancato da altri quattro archi a sesto acuto di minori dimensioni, due dei quali ciechi, mentre quelli alle estremità incorniciano altrettanti portali lignei.

Quattro imponenti paraste dividono la parte superiore del fronte in tre sezioni. Nella sezione mediana, una polifora a cinque luci è sormontata da un candido rosone ed è affiancata da due bifore inscritte in archi a tutto sesto.

Distinta da una pianta a croce latina, la chiesa è internamente scandita in tre navate ed è sovrastata da un elaborato soffitto ligneo a cassettoni.

Una volta entrati nel luogo di culto è facile rimanere affascinati dall’area absidiale ricoperta da uno sfondo dorato su cui si stagliano le figure di Cristo, di santi e angeli.

Sapori di un tempo

La celebrazione popolare si svolge ogni anno nella località di Campagnalta. L’edizione 2022 si è svolta dal 25 giugno al 23 luglio.

Appuntamento consigliato per le buone forchette, la sagra propone un ricco menù che include invitanti piatti della tradizione culinaria locale, come i bigoli al ragù d’anatra, baccalà, fritture di pesce nonché succulente costate, salsicce e costine con fette di polenta abbrustolite il cui aroma si diffonde tra le lunghe schiere ordinate di tavoli gremiti di commensali festanti ed affamati.

Oltre alle storiche ricette venete come i bovoeti (lumachine che crescono nei terreni umidi, particolarmente gustose quando lessate e condite con aglio, olio d’oliva, prezzemolo, sale e pepe), l’evento propone specialità della gastronomia mediterranea come la paella, prelibatezza iberica a base di riso, zafferano e frutti di mare.

Nelle ampie piste da ballo potrete danzare al tempo di celebri orchestre e scatenarvi al ritmo di grandi DJ.

Se vi chiedete cosa fare a San Martino di Lupari e desiderate trascorrere la bella stagione nella serena cornice rurale della pianura dell’alta padovana tra calici di vino, boccali di birra e squisite pietanze di mare e di terra da far venire l’acquolina in bocca, partecipare alla manifestazione Sapori di un tempo potrebbe fare proprio al caso vostro!

- SPONSOR - Descrizione dell'immagine
Booking.com

Leggi anche

SPONSOR

Descrizione dell'immagine