HomeComuni del VenetoCosa fare a Sona in provincia di Verona: 3 idee

Cosa fare a Sona in provincia di Verona: 3 idee

- SPONSOR - Descrizione dell'immagine

Scopri cosa fare a Sona: Giro in bicicletta a Sona, la sagra di Parrocchiale di San Luigi, la torre scaligera. Volete saperne di più? Prima di tutto…

Dove si trova Sona?

Il comune di Sona confina a nord con Bussolengo, a sud con Sommacampagna, a est con Verona, a ovest con Castelnuovo del Garda e Valeggio sul Mincio.

Giro in bicicletta a Sona

Il punto di partenza del percorso in bicicletta è il parcheggio in Via Gaetano Donizetti in corrispondenza del parco pubblico (45.4371343145276, 10.82429105081749). Uscite dal parcheggio e procedete a sud, in discesa, lungo Via Gaetano Donizetti, poi svoltate a sinistra Via Pozza delle Lastre. Dopo 350 metri svoltate a destra in Via Roma e attraversate il borgo lungo la sinuosa strada asfaltata incorniciata da svettanti cipressi e da antichi muri di pietra e ciottoli velati di muschio, edera e gelsomino.

Dopo 260 metri girate a sinistra in Via Molina e procedete per 1,5 km addentrandovi nel placido scenario campestre sonese scandito da gentili rilievi collinari ammantati di boschi, vigneti, frutteti e folte siepi di gelsi, acacie, sambuchi, pioppi e molte altre rigogliose piante d’alto fusto.

All’incrocio svoltate a sinistra e procedete per 500 metri in Via Verona, poi imboccate Via Castagnaro alla vostra destra. Seguite Via Castagnaro per 1,2 km tra declivi soleggiati punteggiati di olivi, poi svoltate a sinistra in Via Piave. Seguite Via Piave e Via IV Novembre per 400 metri attraversando l’incantevole borgo di Palazzolo in cui si staglia la maestosa chiesa di Santa Giustina. Superate Piazza Vittorio Veneto e svoltate a sinistra in Via Monte Paul.

Procedete lungo Via Monta Paul per 750 metri, dopodiché tenete la sinistra in Via Casette di Sopra. Procedete per 1,8 km lungo Via Casette di Sopra tra eleganti cascine avvolte da vitigni e oliveti argentati, poi svoltate a destra in Via Crocette.

Dopo 120 metri svoltate a sinistra in Via Platano. Procedete per 1,2 km lungo Via Platano e Via Cherubina inoltrandovi nel sereno panorama rurale scandito dalla regolare successione dei filari di vite, da campi di frumento dorati e dai giardini alberati di graziose case di campagna.

All’intersezione svoltate a sinistra e seguite Via Caliari e Via Corte Quaiara per 1,2 km, dopodiché girate a destra in Via Lumara. Seguite Via Lumara per 1,6 km. Alla rotonda prendete la seconda uscita e seguite Via Pozza delle Lastre per 100 metri, poi svoltate a sinistra in Via Gaetano Donizetti per tornare al punto di partenza.

La sagra parrocchiale di San Luigi

L’edizione 2023 della sagra di San Luigi ha avuto luogo da venerdì 1 a mercoledì 6 settembre in Piazza della Vittoria. Appuntamento consigliato per i buongustai, la manifestazione prevede spaziose e comode aree di ristorazione nelle quali è possibile scegliere tra invitanti pietanze come le lasagne al ragù d’anatra, alle verdure grigliate e al brasato nonché il rinomato risotto al tastasal, soffice impasto di carne suina insaporita con sale, pepe e aglio, il cui nome deriva dall’abitudine di assaggiare (tastar) il macinato per assicurarsi che la salatura fosse al punto giusto.

Gli amanti della carne possono assaporare guanciale con polenta, costine, salamella, pollo alla griglia e carne salà da accompagnare con patate al forno, fagioli e verdure grigliate.

La sagra associa la solennità della santa messa in onore di San Luigi al clima spensierato e gioviale di una festa d’altri tempi all’insegna di musica dal vivo, freddi boccali di birra, la classica lotteria di beneficienza e attività ludico-sportive all’aria aperta.

Se vi chiedete cosa fare a Sona, la festa di San Luigi è un’opportunità ideale per trascorrere del tempo nella splendida cornice di un paesino agreste situato a meno di quindici chilometri dal centro storico di Verona.

Per maggiori informazioni in merito alla vivace ricorrenza tradizionale è possibile visitare la pagina Facebook Sagra di Sona.

La torre scaligera

Se vi chiedete cosa fare a Sona, la torre scaligera è uno dei più significativi punti di riferimento storici del comune.

Coronata da merli a coda di rondine, la struttura del XIV secolo reca una bifora per lato in corrispondenza della torre campanaria.

Incastonata nel cuore urbano di Sona in Via Via Castello, 7, la torre realizzata in pietra, ciottoli e mattoni a vista si innalza sulla sommità di un’altura circondata da cipressi, olivi, cedri e alberi di giuda che nella stagione primaverile sprigionano sgargianti fiori rosa e lilla.

- SPONSOR - Descrizione dell'immagine
Booking.com

Leggi anche

SPONSOR

Descrizione dell'immagine