HomeTurismoCosa VisitareCosa fare a Cappella Maggiore: 5 cose da fare a Cappella Maggiore

Cosa fare a Cappella Maggiore: 5 cose da fare a Cappella Maggiore

Scopri cosa fare a Cappella Maggiore in provincia di Treviso tra roccaforti millenarie svettanti sulle cime di verdi colli assolati, festose tradizioni popolari e squisiti prodotti tipici frutto di una terra salubre e unica al mondo.

Visita la Sagra del Rosario

Quando si svolge la sagra del Rosario?

La tradizionale celebrazione è organizzata dalla pro loco di Cappella Maggiore e si svolge ogni anno a cavallo tra settembre a ottobre.

Ad attendere i numerosi visitatori vi saranno stand gastronomici in cui sarà possibile gustare sia specialità di carne come il succulento spiedo gigante, sia squisiti piatti di pasta e di pesce, il tutto accompagnato da eccellenze vinicole della regione.

Alla solenne processione della Madonna del Rosario seguirà l’esibizione del Corpo Bandistico di Cappella Maggiore che accompagnerà la popolazione locale e i visitatori per le vie del centro nel contesto di un’atmosfera vivace e festosa.

Nel tardo pomeriggio, a conclusione della giornata, si terrà l’aperitivo con musica disk jockey.

La leggenda millenaria del culto della Madonna del Rosario, festeggiata anche nel limitrofo comune di San Vendemiano, risale all’apparizione di Maria a San Domenico di Guzmán nel 1208.

L’origine della sentita celebrazione concilia la fede e le credenze cristiane ad alcuni degli eventi storici più significativi della nostra storia come l’incredibile battaglia di Lepanto, combattuta nel 1571 e vinta da Spagna, Repubblica di Venezia e Stato della Chiesa, i cui eserciti, prima di sconfiggere l’Impero Ottomano in un epico scontro navale, avevano rivolto le loro preghiere alla Madonna attraverso il rosario.

Per chi si chiede cosa fare a Cappella Maggiore, la Sagra del Rosario è uno degli eventi più significativi e divertenti del comune.

Oktoberfest. Rimedio alla malinconia di fine estate

La famigerata malinconia di fine estate è la fastidiosa afflizione che all’approssimarsi del crepuscolo estivo assilla i vacanzieri restii ad accettare che il tempo della sabbia dorata, della frizzante aria marina e dei monti assolati sotto il cielo terso e fresco è prossima a sfumare nel nebbioso grigiore e nell’impietoso trillo metallico che ogni mattina ci sottrae ai più importanti cinque minuti di sonno della nostra vita.

Non temete! Questo autunno segnate i giorni che vi separano dai sontuosi banchetti in cui fiumi di birra e succulente pietanze vi attendono per trascorrere momenti di spensieratezza e svago in compagnia di chi vi sta a cuore e rendere onore alla cultura gastronomica della Germania.

Quando si svolge l’Oktoberfest a Cappella Maggiore?

Il prossimo ottobre 2022 la XII edizione dell’Oktoberfest si terrà come sempre all’insegna delle specialità bavaresi, dagli immancabili boccali di birra tedesca di prima scelta agli appetitosi piatti di carne, di cui è d’obbligo menzionare lo stinco di maiale, da far venire l’acquolina in bocca nonché saporiti polli arrosto e i gustosissimi wurstel da accompagnare con patate fritte e i tipici bretzel, tipica delizia dei territori di idioma tedesco la cui origine, tuttavia, sembrerebbe essere francese o italiana.

Anche quest’anno, Cappella Maggiore celebra la giubilante tradizione teutonica con le festose canzoni della banda folkloristica tedesca, ideale per creare l’atmosfera di allegrezza che coinvolge e diverte partecipante di ogni età.

Per chi è alla ricerca di un evento in cui musica, birra e pietanze tedesche di prima qualità, oltre a memorabili occasioni di socialità e svago si conciliano, partecipare all’Oktoberfest di Cappella Maggiore è più che consigliato.

Mercato a Km zero a Cappella Maggiore

Dove e quando si svolge il mercato a Km zero a Cappella Maggiore?

Rispetto per l’ambiente, coscienza ecologica e desiderio di promuovere la qualità dei prodotti del territorio, sono i valori concretizzati attraverso l’istituzione del mercato locale che ogni sabato pomeriggio anima il piazzale in Via della Paglia, 38, 31012 Cappella Maggiore TV (45.963022883746774, 12.36226839785559).

Da frutta e verdura di stagione a pregiate qualità di miele prodotte da apicoltori del luogo, i numerosi espositori offrono prodotti alimentari salutari e di alta qualità attraverso la vendita diretta dal produttore al consumatore.

Questa iniziativa ha permesso nel corso degli anni di rafforzare i legami della comunità incentivando uno stile di vita sano che contribuisce a ridurre l’inquinamento e sostenere il lavoro degli agricoltori, spesso costretti a subire l’impatto della globalizzazione e della concorrenza di altri paesi esportatori.

Il mercato settimanale rappresenta un metodo significativo per difendere il patrimonio di biodiversità che distingue l’unicità e la ricchezza della nostra terra, esito di un equilibrio tanto essenziale quanto delicato che unisce tradizione e tutela della qualità del terreno, frutto di consapevolezza e sensibilità che la popolazione dimostra di avere attraverso l’attiva partecipazione a queste iniziative.

Se cercate cosa fare a Cappella Maggiore, partecipare e visitare il mercato a Km zero sarà un’esperienza significativa per trascorrere una piacevole giornata e scoprire prodotti nuovi e genuini!

Visita il Castelletto

Dove si trova il Castelletto di Cappella Maggiore?

Situato in Via Carrettuzza, 52, 31012 Cappella maggiore (TV), il Castelletto è il suggestivo rudere di un castello le cui origini le cui origini risalgono a circa millecinquecento anni fa.

Accuratamente restaurato dopo secoli di abbandono e incuria, il possente fortilizio troneggia su un verde colle dalla cui sommità la possente mole delle torri di pietra domina svettante i vivaci pendii circostanti, ammantati da antiche aree boscose e attraversati da floridi vigneti.

Avvicinandosi alla solenne struttura è possibile osservare la cornice marcapiano che asseconda il perimetro del fortilizio che a distanza di più di mille anni veglia silente sul centro abitato.

L’anima storica che pervade le mura del fortilizio attrae ed emoziona i visitatori affascinanti dall’aura di mistero che avvolge la struttura immersa nel brillante scenario naturalistico che rende unica la terra di Cappella Maggiore.

Località incantevole all’apparenza sospesa in una dimensione fiabesca e senza tempo, le sale del Castelletto sono ideali per celebrare eventi e condividere occasioni memorabili e significative con chi vi sta a cuore.

Per maggiori informazioni in merito allo spettacolare Castelletto, punto di riferimento nel panorama storico, artistico e paesaggistico non solo della provincia di Treviso ma della regione Veneto, si invita a visitare il sito ufficiale di Castelletto eventi.

Se non sapete cosa fare a Cappella Maggiore, visitare il Castelletto ed il sereno panorama naturalistico in cui è inserito sarà un’esperienza memorabile!

Giro in bici a Cappella Maggiore

Il percorso ciclabile consigliato ha inizio in Via Veleria, sinuosa stradina rurale che si addentra nello stupendo scenario rurale caratterizzato dal alte e ombrose siepi da un lato, dall’altro da splendidi uliveti che prosperano grazie al clima mite e temperato.

Raggiunta la Chiesa della Santissima Trinità si svolta in Via Mattarella lungo la quale, sulla destra, si ergono scuri cipressi disposti in file regolari.

Arrivati al capitello Regina del Rosario, svoltate a destra in Via Livel e procedete per 1,2 km, poi girate a destra in Via Col delle Pere. Il percorso, in lieve salita, si snoda nella folta vegetazione arborea e attraversa un tratto della centrale idroelettrica dalla quale si scorge una rara ed emozionante veduta panoramica del paese e dei dolci pendii all’orizzonte da cui si intravede il campanile della parrocchia di Mescolino.

Dal ponte che attraversa la condotta forzata della centrale idroelettrica, proseguite per circa 140 metri e svoltate a destra in Via delle Fontane. Proseguite per Via delle Fontane e dopo 350 metri svoltate in Via Montagnere, attraverso lo splendido paesaggio rurale coltivato a vigneti.

Continuate per Via Montagnere tenendovi a sinistra e, attraversato il ponte sul canale dell’enel, troverete, sulla sinistra, la strada che accompagna alla millenaria fortificazione del Castelletto.

Svoltando a destra e proseguite per Via Montagnere fino a raggiungere l’incrocio con Via Carrettuzza.

All’incrocio svoltate a sinistra in Via Carrettuzza e proseguite per 450 metri fino a Via Anzano. Svoltate a sinistra lungo Via Anzano e continuate per 1,6 km.

Superato il ristorante “al Castelletto”, svoltate a sinistra in Via Roma. Alla rotonda prendete la prima uscita in Via Fiume e procedete fino a raggiungere il punto di partenza.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Per categoria

spot_img