Home Cultura Arte Parrocchia di Santa Maria Immacolata a Saletto di Piave

Parrocchia di Santa Maria Immacolata a Saletto di Piave

Facciata e campanile della parrocchia di Saletto. Sullo sfondo, il fiume Piave.
Facciata e campanile della parrocchia di Saletto. Sullo sfondo, il fiume Piave.

Dove si trova la parrocchia di Santa Maria Immacolata di Saletto di Piave?

La parrocchia di Santa Maria Immacolata si trova in Piazza Vittorio Veneto, 5 – 31030 Breda di Piave (TV).

A quando risale la costruzione della parrocchia di Santa Maria Immacolata?

La parrocchia di Santa Maria Immacolata fu edificata tra il 1922 e il 1924 dopo che i tragici e devastanti bombardamenti della Prima Guerra Mondiale avevano raso al suolo la chiesa preesistente.

Veduta aerea della parrocchia di Saletto di Piave.
Veduta aerea della parrocchia di Saletto di Piave.

Architettura della parrocchia di Santa Maria Immacolata a Saletto di Piave

La maestosa chiesa parrocchiale, riconoscibile per la splendida facciata a salienti con mattoni a vista, presenta una navata unica sovrastata da uno spettacolare soffitto ligneo carenato che ricorda la chiglia rovesciata di un vascello. L’elaborato controsoffitto, pur non avendo una significativa valenza strutturale, costituisce uno degli elementi maggiormente suggestivi del solenne luogo di culto, capace con la sua trama elaborata di catturare l’attenzione e affascinare fedeli e visitatori.

L’altare maggiore, collocato al di sotto di una cupola, è affiancato da due altari minori dedicati alla Madonna e a Sant’Antonio, entrambi sovrastati da semi-cupole.

Sezione inferiore della facciata della parrocchia di Saletto di Piave.
Sezione inferiore della facciata della parrocchia di Saletto di Piave.

La facciata della parrocchia di Santa Maria Immacolata a Saletto di Piave

La facciata a salienti della chiesa, tripartita da quattro pilastri sporgenti che ne sottolineano la verticalità, presenta al di sotto del cornicione superiore un registro di archetti pensili con valenza ornamentale.

La parte superiore della facciata è costituita da mattoni a vista mentre la sezione inferiore, coperta da un rivestimento di intonaco, include ai lati le raffigurazioni dei Santi Pietro e Paolo.
Il maestoso portone in legno, sovrastato da un ampio rosone in vetro policromo, è accessibile tramite il candido protiro, piccolo portico a cuspide formato da una volta a botte sorretta da colonne di ordine corinzio.

Raffigurazione di San Pietro con le chiavi del cielo. Parrocchia di Saletto di Piave.
Raffigurazione di San Pietro con le chiavi del cielo. Parrocchia di Saletto di Piave.

Raffigurazione di San Paolo con la spada. Parrocchia di Saletto di Piave.
Raffigurazione di San Paolo con la spada. Parrocchia di Saletto di Piave.

Apparato decorativo della Parrocchia di Santa Maria Immacolata

La zona absidale reca un pregevole affresco raffigurante il trionfo dell’Immacolata realizzato da Antonio Beni (San Giacomo di Musestrelle, 19 gennaio 1866 – Dosson, 30 dicembre 1941), lo stesso pittore e decoratore ad aver impreziosito la chiesa parrocchiale di San Paolo a Breda di Piave con la rappresentazione della scena biblica della Conversione di San Paolo.

Circondata da dodici cherubini stagliati sulla volta celeste, la figura della Madonna, avvolta in vita da una benda celeste e coronata da dodici stelle splendenti, è posata su un globo simboleggiante la Terra e con le braccia amorevolmente protese in segno di benevolenza dirige lo sguardo verso l’altare.

Alla base della composizione si distinguono a sinistra le figure di Adamo ed Eva, a destra, le immagini di papa Pio IX e del teologo e filosofo francescano Giovanni Duns Scoto (Duns, Scozia, 1265/1266 – Colonia, Germania, 8 novembre 1308).

Altri splendidi esempi di arte sacra e suppellettili ecclesiastiche sono la scultura di Sant’Antonio attribuita alla scuola di Andrea Brustolon (Belluno, 20 luglio 1662 – Belluno, 25 ottobre 1732, Brustolon è stato un artista di eccezionale talento nonché esponente della corrente artistica del barocco veneziano) e una secolare pila dell’acquasanta, precedentemente custodita nell’antica chiesa di Ponte di Piave.

Veduta aerea di piazza Vittorio Veneto a Saletto di Piave.
Veduta aerea di piazza Vittorio Veneto a Saletto di Piave.

Quali altre opere d’arte si possono ammirare nella parrocchia di Saletto di Piave?

Il prezioso tabernacolo della chiesa di Zenson di Piave, rasa al suolo dai rovinosi bombardamenti della Grande Guerra, venne recuperato dalle macerie dell’edificio sacro e una volta convertito in fonte battesimale, trasportato nella parrocchia di Saletto di Piave.

Elemento ornamentale particolarmente significativo per la maestria con cui è stato scolpito è l’altorilievo ligneo raffigurante la Via Crucis, lo straziante itinerario spirituale che Gesù Cristo, sopportando il peso della Croce sulle spalle, percorse dal tribunale di Pilato alla vetta del Calvario, sommità rocciosa in prossimità di Gerusalemme sulla quale il Messia venne Crocifisso.

Foto del campanile della parrocchia di Santa Maria Immacolata a Saletto di Piave

Orologio del campanile della parrocchia di Saletto di Piave.
Orologio del campanile della parrocchia di Saletto di Piave.

Parrocchia di Santa Maria Immacolata a Saletto di Piave | VenetoClub

Cuspide ottagonale del campanile della chiesa di Saletto di Piave.
Cuspide ottagonale del campanile della chiesa di Saletto di Piave.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Must Read

Parrocchia di Santa Maria Immacolata a Saletto di Piave | VenetoClub

Oratorio di San Giovanni Battista a Breda di Piave

0
Dove si trova l'Oratorio di San Giovanni Battista? L'Oratorio di San Giovanni Battista si trova in Via Chiesetta - Vacil, Breda di Piave (TV) Oratorio di...