HomeComuni del VenetoCosa fare a Villorba: 3 cose da fare a Villorba

Cosa fare a Villorba: 3 cose da fare a Villorba

Scopri cosa fare a Villorba: Villa Giovannina a Lancenigo, chiesa vecchia di Fontane, l’ippodromo di Sant’Artemio, la cui vasta area è ideale, oltre che per le competizioni ippiche, anche per ospitare raduni di auto d’epoca e l’appassionante festival delle mongolfiere. Volete saperne di più?

Dove si trova Villorba?

Il comune di Villorba in provincia di Treviso confina a nord con Povegliano, Arcade e Spresiano, a sud con Treviso e Carbonera, a est con Spresiano e Carbonera, a ovest con Povegliano, Ponzano Veneto e Treviso.

Villa Giovannina

Situata in Piazza Umberto I, 21, 31020 Lancenigo (TV) e armoniosamente inserita nella campagna di Treviso, villa Giovannina arricchisce con la sua maestosa quanto elegante struttura il patrimonio architettonico del comune di Villorba.

Progettata e realizzata nel corso del XIX secolo, il complesso architettonico include elementi strutturali tipici delle ville venete riconoscibili nella barchessa a lato del corpo principale, adibita a magazzino e ad ospitare braccianti e contadini.

Il recente e minuzioso restauro dell’edifico ha esaltato la bellezza delle decorazioni pittoriche al suo interno raffiguranti un apparato simbolico e iconografico di enorme fascino.

Ad attrarre in ogni stagione dell’anno visitatori proveniente da ogni parte della regione è lo spettacolare parco secolare in cui è possibile passeggiate alla piacevole ombra di floride chiome secolari.

Chiesa vecchia di Fontane

Uno degli edifici più antichi del territorio di Villorba è la chiesa vecchia di Fontane. Le prime testimonianze di questo edificio ecclesiastico unico nel suo genere risalgono infatti alla fine del secolo XI, mentre la conversione della struttura a chiesa parrocchiale risale alla seconda metà del XVI secolo.

L’opera di restaurazione dell’edificio ha permesso il recupero di inestimabili frammenti di un affresco dei secoli XIV e XV secolo.

La facciata a doppio spiovente presenta quattro lesene* di ordine ionico e l’ingresso è sovrastato da un rosone murato, sopra svetta il frontone poggiate sull’architrave.

La ricchezza della chiesa dipende in parte dalla diversità storica delle opere custodite al suo interno, come il pulpito in legno del Settecento, due sculture in legno dei Santi Pietro e Paolo e una statua lignea variopinta della Madonna del XVIII secolo.

*Rilievo verticale di una parete muraria con funzione ornamentale che riproduce la forma di una colonna o di un pilastro.

Ippodromo di Sant’Artemio

Per tutti gli appassionati di competizione, scommesse e per gli amanti di uno degli animali più maestosi in natura, l’ippodromo di Sant’Artemio di Villorba, in viale G. G. Felissent, 39, 31020 Lancenigo (TV) rappresenta una tappa imperdibile.

Con un’area complessiva superiore ai 180.000 m², l’ippodromo dispone di comode tribune con 10.000 posti.

Oltre alla tavola calda e al bar disponibili al piano terra, chi volesse trascorrere il proprio tempo all’ippodromo nel comfort più totale, potrà riservare un posto al ristorante panoramico all’ultimo piano.
L’effettuazione e il pagamento delle scommesse sono gestite elettronicamente, mentre gli aggiornamenti relativi alle corse sono costanti e visibili mediante ampi schermi televisivi.

Per chi si chiede cosa fare a Villorba e desidera ammirare da una posizione comoda e privilegiata maestosi esemplari di cavalli gareggiare in appassionanti corse, una visita all’ippodromo di Villorba è certamente consigliata, e non finisce qui.

La vasta area verde dell’ippodromo ospita anche raduni di auto d’epoca, l’ippodromo è anche lo scenario ideale per lo svolgimento dello spettacolare ed emozionante festival delle mongolfiere, manifestazione che si svolge generalmente tra agosto e settembre.

Chi partecipa all’evento, dedicato a persone di ogni età, potrà osservare i giganteschi teli degli aeromobili distesi sull’erba gonfiarsi lentamente fino a rivelare, assunta la loro caratteristica e tondeggiante forma, sgargianti e complesse trame geometriche, figure di animali e altri suggestivi disegni che lentamente affievoliscono con il salire di quota fino a confondersi tra loro e stagliarsi come punti colorati nel cielo estivo.

Al calare del sole e atterrate le mongolfiere lo spettacolo prosegue con brillanti esibizioni pirotecniche.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Per categoria

spot_img